Serie B – AIC, proclamato lo stato di agitazione

Serie B – AIC. L’Associazione Italiana Calciatori ha proclamato lo stato di agitazione e chiesto il rinvio delle prime due giornate di campionato. Situazione di grande incertezza, o meglio, l’unica certezza è il caos.

Serie B – AIC

La modifica statutaria che dà vita al campionato di Serie B a 19 squadre è avvenuta “ben oltre i limiti del mandato commissariale e in spregio alle maggioranze qualificate previste dalla Statuto Figc. Per questo motivo, l’Associazione Italiana Calciatori continuerà a fornire in tutte le sedi giudiziali sportive e ordinarie, il supporto necessario alla salvaguardia dei diritti dei calciatori loro malgrado coinvolti”. Lo sottolinea l’Aic in una nota dopo l’incontro con i capitani di B e delle squadre di C che ambiscono al ripescaggio. “In particolare – sottolinea il sindacato – preso atto della dichiarazione da far sottoscrivere ai capitani, inviata dalla Lega Serie B a tutte le società, l’Aic si riserva di agire nelle sedi opportune per reprimere eventuali condotte antisindacali”. L’Aic chiede al Commissario Fabbricini e alla Lega di Serie B “il rinvio delle prime 2 giornate di campionato, in attesa del pronunciamento del Collegio di Garanzia sulle istanze in discussione, proclamando lo stato di agitazione”.
 

 

Sii il primo a commentare su "Serie B – AIC, proclamato lo stato di agitazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*