Sansovini, il Foggia vuole chiudere

Sansovini. Il Foggia ha fretta. Accordo di massima con Caravello agente del calciatore. L’ultima parola al “sindaco”. Su Cocco c’è l’Avellino. Oddo vuole Domizzi.

Da Foggia, dove Sansovini ha giocato agli inizi di carriera( stagione 1998-99), danno per imminente il trasferimento. Non risponde a verità l’indiscrezione secondo cui il bomber romano, ieri sera, avrebbe raggiunto il capoluogo pugliese per incontrare i dirigenti del club rossonero. C’è un accordo di massima, questo lo abbiamo verificato, raggiunto con Danilo Caravello procuratore dell’attaccante. L’ultima parola, però, spetta al giocatore corteggiato anche da Trapani (sarebbe la soluzione più gradita), Pisa, Spal e Reggiana. Pressoché scontata, a prescindere dalla destinazione, la partenza del “sindaco” che, finora, a Pescara ha avuto poco spazio. Sansovini, 54 gol con la maglia biancazzurro, è legato al Delfino fino al 30 giugno 2017. Capitolo difensore: Spolli è ufficialmente sfumato. Ieri il difensore argentino ha sostenuto a Verona, sponda Chievo, le rituali visite mediche. Oggi l’annuncio del club clivense. Sull’argomento Oddo ha dichiarato

“Non abbiamo fretta. Non bisogna sbagliare. I nomi sono quelli che circolano da giorni o settimane. Magnusson è un buon giocatore, ma in caso di play off lo perderemmo perché impegnato nei prossimi europei con la nazionale islandese. Il nome di Andelkovic( Palermo) non è uscito fuori, e poi è titolare in serie A. Non credo proprio che sia una pista praticabile. In questo momento, la prima scelta è Domizzi”.

Al difensore romano in scadenza con l’ Udinese, assistito da Caravello lo stesso agente di Sansovini, aspetto da non trascurare, il Delfino ha formulato una nuova offerta, più bassa rispetto a quella originaria, ovvero, simile a quella fatta a Spolli. Intanto, Cocco è stato richiesto dall’Avellino che deve rimpiazzare Trotta ceduto a circa 2,5 milioni di euro al Sassuolo. Sebastiani è stato chiaro. Cocco può andare via a due condizioni: che l’attaccante manifesti la volontà si cambiare aria e che, soprattutto, il club interessato offra all’incirca la somma investita dal Delfino per l’acquisizione del cartellino dell’attaccante pari a 600 mila euro. Per quanto concerne il reparto offensivo, certa la permanenza di Cappelluzzo in prestito dal Verona. Ancora da decidere, invece, il destino di Luca Forte richiesto dalla Pro Vercelli. L’ex Varese sarebbe girato, comunque, in prestito. Nel recupero della ventunesima giornata, ultima di andata, blitz del Vicenza a Perugia. Gol partita firmato, a quattro minuti dall’epilogo, dall’ex biancazzurro Stefano Giacomelli (quinto gol stagionale), appena subentrato a Galano. Secondo ko di fila per gli umbri che domenica( ore 17.30) ospiteranno il Pescara. Certe le defezioni di Belmonte per squalifica e di Parigini uscito, ieri sera, in barella causa infortunio muscolare. Torna Spinazzola. In dubbio l’ex Del Prete. Oggi il club umbro ufficializza Bianchi reduce dall’esperienza col Maiorca. Tra i biancazzurri, in dubbio Crescenzi alle prese con una distorsione alla caviglia sinistra rimediata nella seduta di ieri. Oggi dagli esami strumentali ne sapremo certamente di più.

Sii il primo a commentare su "Sansovini, il Foggia vuole chiudere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*