Pillon “Si riparte dal 4 – 3 – 3”

Pillon. Prima conferenza del neo tecnico biancazzurro “A Cittadella ho visto un ottimo Pescara. Mi baserò su quello che è stato fatto. Zeman è stato un maestro, un punto di riferimento”.

Pillon

“Dobbiamo tirarci fuori col lavoro. Non ci sono altre ricette. Rispettiamo l’identità di gioco ( il 4 – 3 – 3 ) con qualche accorgimento. Da fuori è facile parlare. Difficile stabilire i motivi di questo trend. Inutile pensare a ciò che avrebbe potuto essere e non è stato. Pensiamo a quello che bisogna fare per tirarsi fuori dalle acque limacciose della classifica. Ho lavorato molto nella fase difensiva. Ho lavorato per reparti. Non posso inventare nulla. Devo fare punti. A Palermo voglio pressione alta. Non mi piace che la squadra si abbassi e aspetti. Pretendo che la squadra sia tignosa e aggressiva. Sono fiducioso per natura. Andiamo lì per giocarcela. Voglio centrare l’obiettivo. Il resto non mi interessa. Brugman meglio davanti alla difesa ma può giocare tranquillamente anche da mezz’ala. Cocco dobbiamo recuperarlo. Deve sentirsi addosso la fiducia. È un giocatore importante. In area fa male. Tedino sta facendo molto bene. Lo conosco bene è lo stimo”.

Nel video, le ultime dal “Poggio” alla vigilia di Palermo – Pescara, con le dichiarazioni più significative rilasciate in conferenza stampa dal neo tecnico Giuseppe Pillon

 

Sii il primo a commentare su "Pillon “Si riparte dal 4 – 3 – 3”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*