Pescara Trapani: la voce dei protagonisti

Pescara Trapani. Secondo stop interno stagionale per i biancazzurri. Autentico suicidio. Nel finale pari di Fornasier e gol vittoria in pieno recupero di Eramo.

Le parole dei protagonisti

Nicola Citro

“Abbiamo giocato una grande partita di sacrificio. Siamo riusciti a vincerla dopo aver subito il pari al 90′. È stata una prestazione straordinaria”.

Michele Fornasier

“Dobbiamo essere più cattivi dal punto di vista difensivo. Manca concretezza. Ho fatto un bel gol ma poco importa. Alla fine abbiamo perso. Non ci voleva. Abbiamo sofferto la velocità dei loro attaccanti specie nel primo tempo. Non eravamo corti. C’è rammarico. Dobbiamo svegliarci”.

Alessandro Bruno

“Abbiamo prodotto una gran mole di gioco. Il pallino lo abbiamo sempre avuto noi. Paghiamo a caro prezzo alcune ingenuità. Sono piccoli errori da limare. Gli episodi non sono favorevoli. La differenza è questa. Non siamo stato lucidi in talune circostanze. Dopo il pareggio abbiamo provato a vincerla. Un’altra ingenuità perché alla fine abbiamo perso. Io sono soddisfatto della prestazione di squadra. Abbiamo profuso grande impegno”.

Oddo

“In occasione del raddoppio del Trapani errore nostro banale. Alla prima occasione abbiamo subito gol. La squadra ha comunque reagito. Poi si è spenta la luce. L’1-2 da polli. Eravamo tutti schierati. Non siamo smaliziati. Dobbiamo, però, stare tranquilli. Volevo più freschezza. Qualche giocatore non era in buone condizioni. E poi troppi diffidati. Questo il senso delle mie scelte iniziali. Non posso rimproverare nulla ai ragazzi. Forse c’è troppa pressione su ragazzi molto giovani. Il Trapani era messo bene in campo. Non si è chiuso nel primo tempo. Poi è diventato tutto più difficile. Specie nella ripresa quando i siciliani si sono abbassati sempre di più. Campagnaro è fondamentale come guida e spessore tecnico- tattico. Lapadula sarà squalificato. Doveva tirare il fiato. Si riposera’. Cocco ? Vedremo come risponderà in settimana. Faccio le scelte per il bene della squadra. Se noi siamo questi è impensabile puntare alla promozione diretta”.

Cosmi

“Siamo stati bravi a contenere il Pescara e a ripartire con buone giocate. Non ho consumato nessun tipo di vendetta neanche sportiva. Due anni fa sono state 16 partite di sofferenza. Pescara non ha visto il miglior Cosmi.  Con i tifosi e la città ho avuto uno splendido rapporto. Oggi abbiamo fatto un’impresa. Nel secondo tempo ci siamo chiusi ma bene. Con De Cenco l’avremmo potuto già chiudere. Sul pari di Fornasier speravo che finisse subito la partita. E invece l’abbiamo vinta meritatamente”.

 

Clicca qui per il commento

Qui per la web cronaca della partita

Il video dell’intervista a Massimo Oddo

Sii il primo a commentare su "Pescara Trapani: la voce dei protagonisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*