Pescara Torino, la vigilia di Oddo

Pescara Torino. Domani sera, ore 20.45, i biancazzurri sfidano all’Adriatico il Torino. Tante le assenze, specie in difesa. Pertanto, tourn over forzato.

“Andranno undici giocatori in campo. Nessuna emergenza. Non è mio costume piangermi addosso. Non siamo stati brillanti contro la Lazio. Ci può stare. Non eravamo sereni. Non c’entra nulla il 3-5-2 della Lazio che, per inciso, è forte. Non è stato il solito Pescara. La cosa che non deve ripetersi? Perdere la testa. Non deve più accadere. Dobbiamo reagire col gruppo come è accaduto nel confronto col Napoli quando nei primi 5 minuti ci ha fatto girare la testa. Ma subito dopo ci siamo rimessi a giocare con personalità. Il primo tempo dell’Olimpico non è stato così negativo come mi era sembrato dalla panchina. Le cose sono cambiate nella ripresa. Possiamo giocarcela contro chiunque. L’errore più grande è pensare che il campionato cominci domani. Non deve passare il messaggio che il Torino è più scarso delle avversarie sin qui affrontate. Significherebbe aumentare la pressione sui giocatori. Ho chiesto ai ragazzi. Vi siete divertiti oggi contro la Lazio ? Mi hanno risposto no. Questa è la chiave: giocare spensierati per divertirci.

Domani giocheranno Crescenzi, Aquilani e Fornasier. Riposeranno Zampano e Brugman che comunque ha recuperato ed è a disposizione ma andrà in panchina. Già era in preventivo.

Tatticamente proveremo sempre a pressare alto sempre che gli avversari ce lo permettano.

La concretezza è un falso problema. Finché riusciamo a creare va benissimo. È vero che dobbiamo migliorare tantissimo nella gestione delle partite. Sui calci da fermo abbiamo subito 24 calci d’angolo abbiamo incassato un solo gol. Ma non dipende dalla marcatura a uomo o a zona. Stiamo facendo una zona mista. Tre giocatori si devono preoccupare solo del pallone: Campagnaro, Gyomber e Cristante e lo hanno fatto sempre molto bene. Domani Manaj non partirà dall’inizio.

Non c’è equilibrio. Dopo la partita col Napoli, si diceva che fossimo da Europa League. Adesso addirittura rischiamo di non salvarci. Il mercato degli svincolati non ci riguarda sempre che l’ecografia di Zuparic non dia un responso molto negativo. Fuori Bahebeck per un lieve risentimento. Il Torino con tutti gli effettivi a disposizione è una squadra importante”.

Nel video la presentazione della sfida Pescara- Torino con le dichiarazioni più importanti rese in conferenza stampa da Oddo e Mihajlovic

Sii il primo a commentare su "Pescara Torino, la vigilia di Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*