Pescara Lanciano: la vigilia di Oddo

Pescara Lanciano. Vigilia di una sfida di fondamentale importanza. Cresce l’attesa. Superata quota 11 mila spettatori. E non è finita. Vacilla il record stagionale.

Parola a Oddo

“Crecenti ha recuperato ma oggi gioca con la “primavera”. Campagnaro sta bene. Lunedì effettuerà un controllo. La vittoria del Cagliari a Bari ci offre una grande opportunità. Naturalmente da sfruttare. Mi pare evidente. Ho un paio di dubbi: Benali- Pasquato, Torreira- Bruno. In prospettiva la partenza di Memushaj per gli Europei è pesantissima così come la perdita di Mandragora. Memushaj, purtroppo, andrà via 4-5 giorni dopo l’ultima di campionato. Troveremo le soluzioni. Non ci piangiamo addosso. La sfida col Lanciano ? Probabilmente faranno una partita diversa da quella che mi sarei aspettato fino a qualche giorno fa. Ho sentito che a loro andrebbe bene anche il pareggio. Quindi faranno, presumibilmente, una partita giudiziosa puntando al contropiede. Dobbiamo stare attenti quando ripartono negli spazi. Vietato, insomma, concedere la profondità. Avverto che si è ricreato entusiasmo, figlio dei risultati dell’ultimo periodo. Per il futuro è ancora presto. A prescindere dall’esito del campionato, mi piacerebbe restare se c’è un progetto. Credo che ci sia”.

Sii il primo a commentare su "Pescara Lanciano: la vigilia di Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*