Pescara: il mercato tra voci e obiettivi

Due gli obiettivi fissati: mezz’ala e punta centrale. Un occhio anche alla difesa, ma il Pescara non ha fretta.

Sfumato Calaiò ingaggiato dallo Spezia, il Pescara vaglia altre soluzioni. È di ieri l’indiscrezione circa il ritorno di Pippo Maniero. Sebastiani ha commentato così ” Ipotesi da scartare, almeno per ora”. Come dire: nel calcio mai dire mai. Il giocatore, di proprietà del Catania che lo ha acquistato nel mercato di gennaio,  tornerebbe molto volentieri a tal punto che sarebbe disposto a ridursi l’ingaggio. La sensazione è che i dirigenti decideranno con calma. Potrebbero spuntare altre opzioni. Il tempo, insomma, gioca a loro favore. Per il centrocampo piace e non poco Valerio Verre classe ’94 lo scorso anno al Perugia( 37 presenze 5 gol), cresciuto nelle giovanili della Roma, ma di proprietà dell’ Udinese. In questo momento pare in vantaggio su Sciaudone e Giorgi. Per la difesa, potrebbe profilarsi il ritorno di Raffaele Pucino (classe ’91 cartellino del Chievo) utile sia da terzino che da centrale.

Sii il primo a commentare su "Pescara: il mercato tra voci e obiettivi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*