Pescara da applausi per pochi

Il grande assente è stato il pubblico. Solo 2038 paganti, ma il Pescara tiene testa al Sassuolo ed esce tra gli applausi.

Alla fine pur soffrendo, gli emiliani si impongono 3-2. Pescara propositivo, spigliato, propositivo soprattutto nei primi 30-35 minuti. Nella ripresa prevale la maggiore caratura dell’avversario, squadra di serie A che nell’ultimo campionato si è classificato al decimo posto. Assenti per problemi fisici Memushaj e Esposito. Biancazzurri in vantaggio con Lapadula assistito da Zampano. Gli ospiti ribaltano la situazione nei minuti finali della prima frazione con Sansone su rigore e l’ex Politano. In avvio di ripresa, il Sassuolo allunga con Floro Flores. Al 36′ il rumeno Mitrita accorcia(2-3). Oddo ha confermato il 4-3-1-2 delle prime uscite. Nel primo tempo Valoti alle spalle del tandem Lapadula- Caprari. Nella ripresa, spazio alla coppia Sansovini- Vukusic con Mitrita a ridosso. Domenica prossima, sempre all’Adriatico, primo impegno ufficiale della stagione: esordio in Tim Cup contro il Sud Tirolo dell’ex Giovanni Stroppa che a sorpresa ha vinto a Matera.
Vuoi vedere la partita Pescara Sassuolo? La trasmetteremo in differita su Rete 8 Sport e in streaming sul nostro sito Lunedì alle 14.45, alle 21.00 e alle 24.00

 

Sii il primo a commentare su "Pescara da applausi per pochi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*