Pescara calcio Zuparic, rientro alla base

Pescara calcio Zuparic. Come anticipato, affare saltato col Kasimpasa. Per ora, il croato rientra alla base. Augustin vicino al Rennes. Emergenza totale in difesa.

Zuparic aveva salutato città e compagni di squadra. Intesa totale tra i due club: prestito oneroso( circa 150 mila euro) con diritto di riscatto fissato a 1,2 milioni. È mancato l’accordo sull’ingaggio tra il giocatore e il Kasimpasa che, dunque, ha rinunciato all’operazione. Zuparic, almeno per ora, rientrerà alla base. Teoricamente sarà a disposizione di Oddo per la sfida del “San Paolo” di Napoli in programma domenica alle ore 15.

Difesa ridotta ai minimi termini. Dopo Zampano ( contusione al ginocchio) e Biraghi ( squalificato), ieri, nel corso del test col Teramo, si sono fermati anche Vitturini ( fastidio al quadricipite) e Campagnaro ( solito problema al polpaccio). Per entrambi, nel primo pomeriggio, ecografia di controllo. Ai margini Bovo, Gyomber, ancora differenziato per Fornasier. In sintesi, a due giorni dalla sfida di Napoli, appena due centrali a disposizione, Coda e Stendardo, che, finora, hanno visto poco il campo, e un solo laterale, ovvero Crescenzi. Punto interrogativo Zuparic soprattutto perché, negli ultimi 10 giorni, il croato ha svolto lavoro differenziato. Se non recupera Vitturini, a destra potrebbe debuttare il “primavera” Maloku classe ’98. Quasi sicuramente Oddo sarà costretto, per mancanza di uomini, a tornare alla difesa a 4. A centrocampo certa l’assenza di Brugman che oggi a Milano effettuerà una visita specialistica per i continui fastidi accusati alla coscia.

Mercato: Mattiello e Kastanos, rispettivamente terzino, classe ’95, e trequartista, classe ’98, saranno ufficializzati nei prossimi giorni. Entrambi arriveranno in prestito dalla Juventus con premio di valorizzazione a favore del Delfino. Per l’attacco, il promettente Augustin, classe ’97, del Paris Saint Germain pare destinato al Rennes.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio Zuparic, rientro alla base"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*