Pescara calcio, sosta propizia

Pescara calcio. Storia di un suicidio quando lo 0-0 sembrava scritto. Poco equilibrio, gravi leggerezze ma anche un match giocato male dal punto di vista tecnico

Per avere ragione di squadre come il Chievo, ovvero aggressive, organizzate e fisicamente superiori, sarebbero servite qualità e pazienza. La prima è venuta meno, così come la seconda. Il voler vincere a tutti i costi è stato un boomerang, proprio quando tutto, ma proprio tutto faceva presagire un risultato di parità. Due schiaffi che fanno malissimo. La morale è sempre la stessa: quando non la puoi vincere, diventa fondamentale non perderla. 11 dei 12 gol al passivo nelle prime 7 partite, sono stati incassati nei secondi tempi. Un dato che deve dar riflettere. Attacco sterile, ma qui i discorsi da fare sarebbero diversi ( l’assenza di un bomber), tra l’altro sterili perché il mercato di gennaio è lontanissimo: appena una rete, realizzata da Manaj contro il Genoa, nelle ultime 4 partite. In realtà, nelle ultime gare i biancazzurri hanno creato poco, anche e soprattutto perché  gli avversari hanno cominciato a prendere le misure. Il Pescara, va ribadito, sta facendo il massimo, ma deve e può migliorare. Di certo, qualcosa va corretto.

I biancazzurri, terz’ultimi in classifica con 6 punti al pari del Palermo, riprenderanno la preparazione mercoledì pomeriggio a Montesilvano. Mancheranno i “nazionali” Verre, Memushaj, Manaj e Vitturini. Dopo la sosta, il Pescara tornerà in campo sabato 15 ottobre alle ore 18. Anticipo casalingo contro la Sampdoria di Marco Giampaolo che ieri ha evitato la quinta sconfitta consecutiva, pareggiando in casa all’ultimo respiro con un gran destro di Bruno Fernandes il momentaneo vantaggio del Palermo firmato dal macedone Nestorovski sempre nella ripresa. Torneranno a disposizione Bahebeck e Pepe. Ancora ai margini Zampano per squalifica.

Nella serata di ieri, l’Udinese ha sollevato dall’incarico Beppe Iachini. Sabato scorso il tonfo casalingo contro la Lazio ( 0-3). Oggi l’annuncio di Gigi Del Neri. I friulani hanno conquistato 7 punti in altrettante partite: vittorie ai danni di Empoli e Milan, pareggio contro l’Udinese, ko nelle sfide con Roma, Chievo, Sassuolo e, appunto, Lazio.

Nel video, scheda- analisi sull’attuale momento

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, sosta propizia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*