Pescara calcio, si riparte

PESCARA, ITALY - AUGUST 02: Gianluca Lapadula (R) of Pescara celebrates after scoring the opening goal during the preseason friendly match between Pescara Calcio and US Sassuolo Calcio at Adriatico Stadium on August 2, 2015 in Pescara, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Pescara calcio. Il mercato impazza. Su Spolli anche il Chievo. Intanto da questa sera riparte il campionato. Domani i biancazzurri ospitano il Livorno.

Questa l’offerta del Delfino al trentatreenne difensore argentino Nicolas Spolli, ex Catania, in uscita dal Carpi: sei mesi e rinnovo automatico di un anno legato alle presenze, almeno 10 sino a giugno. Trattativa ben avviata ma, a sorpresa, si è inserito il Chievo. Dopo l’infortunio occorso a Gamberini, il tecnico Rolando Maran ha contattato Spolli già alle dipendenze del tecnico clivense qualche stagione fa a Catania. A Verona, il centrale argentino ritroverebbe i connazionali Izco e Castro con i quali ha giocato in Sicilia. Nelle prossime ore la decisione del club veneto. L’alternativa, come già ricordato nelle news precedenti, è l’islandese Magnusson, classe ’93, in forza al Cesena ma di proprietà della Juventus assai interessata a Lapadula, grande protagonista con 11 gol del girone di andata biancazzurro. L’incastro è proprio questo. Spolli, comunque, in pole position. Sviluppi in un senso o nell’altro nei prossimi giorni. Da questa sera, intanto, riparte il campionato. Alle ore 20.30 lo Spezia ospita il Bari del neo tecnico Andrea Camplone pescarese doc. La “prima” di ritorno si concluderà lunedì con l’attesissimo big match tra Crotone e Cagliari, seconda contro prima in classifica. Nel mezzo il resto del programma. Il Pescara riceve la visita del Livorno dell’ex Bortolo Mutti, storia di 40 anni fa, stagione 1975-76. Biancazzurri privi di Memushaj per squalifica, Torre ira e Sansovini, entrambi in fase di recupero dai rispettivi infortuni. Previsti i rientri dal primo minuto di Zampano in difesa e Mandragora a centrocampo. Davanti, Caprari e Lapadula alle spalle di Cocco. Il neo acquisto Verde partirà dalla panchina. Per contro, toscani senza gli infortunati Aramu e Fedato. Forse, ma non è certo, torna Emerson nel cuore della difesa dopo cinque mesi di inattività. Scontato, invece, il passaggio al 3-5-1-1 : Moscati e Gasbarro o Kukoc, ex Brescia, sulle fasce; Luci, Schiavone e Cazzola in mediana; davanti, l’albanese Vajushi a ridosso di Vantaggiato. L’ex Pasquato comincerà dalla panchina. Match affidato a Serra di Torino.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, si riparte"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*