Pescara calcio, segnali di ripresa

Pescara calcio. Resta il problema del gol, ma grande compattezza difensiva. Campagnaro leader. Terzo match di fila senza subire. È la prima volta. Progressi sul piano del gioco. Perrotta squalificato.

Pescara calcio

Tutt’altro che da disprezzare il pari ottenuto contro un complesso, senza alcun dubbio più strutturato, come la solidissima Cremonese ( terza difesa del campionato con 26 gol ) imbattuta in trasferta da 5 mesi.

Pur non essendo costruito e assemblato secondo i crismi del calcio zemaniano, il Pescara sta facendo il massimo. Ecco perché, se accadesse, i play off sarebbero una conquista. Valutando la rosa, a dir poco esagerato, in caso contrario, parlare di fallimento.

Il problema del gol. Appena 5 reti realizzate in 9 partite. Due nelle ultime 6, a Foggia e nella sfida interna con la Salernitana. Ma con i nuovi innesti, Falco e Bunino, il reparto non potrà che migliorare in termini di qualità, imprevedibilità e forza fisica.

Solidità difensiva. Pensando a Zeman, numeri paradossali : per la terza gara consecutiva, Fiorillo ha mantenuto la porta inviolata. Fatto inedito in questa stagione. Addirittura 6 volte nelle ultime 9 partite contro Novara, Venezia, Foggia, Salernitana, Entella e, appunto, Cremonese. Sempre più leader Hugo Campagnaro. Perfetta l’intesa con Perrotta decisivo nel finale su Cavion. Fiorillo inappuntabile su Castrovilli nel primo tempo e Scappini nel finale.

Martedì prossimo 27 febbraio, alle 20.30, turno infrasettimanale. Tempo permettendo, i biancazzurri ospiteranno il Carpi. Ai margini Perrotta che dopo l’ammonizione rimediata nel corso del match con la Cremonese, verrà fermato per un turno dal giudice sportivo.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, segnali di ripresa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*