Pescara calcio. Sebastiani ” Verre, che colpo! “

Pescara calcio. Sebastiani. “Verre, investimento intelligente. Napoli interessato, ma non andrà via. Così come Caprari. In A per restarci”. Obiettivo Simone Verdi.

Le trattative col Napoli per Caprari e Verre continuano. In ogni caso, almeno per un anno, non si muoveranno da Pescara. L’Udinese non ha esercitato il controriscatto pari a circa 200 mila euro. Il Delfino dovrà, dunque, corrispondere al club friulano la somma di 4 milioni di euro, ovvero la cifra del riscatto.

Mercato sempre in fermento. Martedì a Milano, il presidente del Delfino incontrerà il padre- procuratore del difensore albanese Arlind Ajeti, classe ’93, ex Frosinone attualmente svincolato. Il Pescara aveva virtualmente chiuso col nazionale di De Biasi prima dell’Europeo. Ajeti si è messo ulteriormente in evidenza nel corso della rassegna continentale. Sondaggio da parte di Torino e Lazio, interesse assai concreto da parte di Bologna e Atalanta. Il club orobico avrebbe offerto un ingaggio superiore ai 300 mila netti a stagione proposti dal Delfino.

Per il fluidificante mancino Cristiano Biraghi, classe ’92, l’Inter chiede 3 milioni. Su queste basi non ci sono margini di trattativa.

Attacco: sempre martedì a Milano, Sebastiani incontrerà i dirigenti dell’Anderlecht per trattare l’ingaggio del ventottenne argentino Matias Suarez il cui desiderio è di fare un’esperienza in Italia. Pescara sarebbe una destinazione gradita, ma l’operazione non si preannuncia facile. Per la seconda punta, il cui contratto scadrà il 30 giugno del prossimo anno, il club belga chiede per la cessione ben 4 milioni di euro. In più bisogna considerare l’ingaggio pluriennale di almeno 600 mila netti a stagione. Più verosimile, ma è solo una sensazione, che il Delfino viri verso altri obiettivi.

A Oddo piacciono Trotta e Monachello. Arriveranno entrambi ? Sicuramente non verrà lasciato nulla di intentato.

Il sogno resta Gilardino in rotta col Palermo, cui però il trentaquattrenne attaccante ex Milan è legato ancora da un biennale a cifre proibitive per il club biancazzurro( oltre 1 milione a stagione).

Sempre per l’attacco, il nome caldo è quello di Simone Verdi, classe ’92, ultimi 6 mesi della scorsa stagione nel Carpi, ex Eibar, Empoli, Juve Stabia, Torino, ma di proprietà del Milan. Caratteristiche: trequartista, ambidestro, buona qualità, velocità palla al piede.

Portiere. Tra mercoledì e giovedì, salvo intoppi, il Pescara chiuderà con Bizzarri, prima scelta di Oddo, classe ’77, ex Catania, Lazio, Genoa, cartellino del Chievo cui il portiere argentino è ancora legato da un anno di contratto. Bizzarri deve trovare l’accordo per la buonuscita col club clivense e poi firmerà col Pescara. Non ci dovrebbero essere ostacoli.

Lunedì, intanto, è atteso in città per le rituali visite mediche Bryan Cristante classe ’95, centrocampista cresciuto nel Milan, ma di proprietà del Benfica. Approda alla corte di Oddo in prestito con diritto di riscatto.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio. Sebastiani ” Verre, che colpo! “"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*