Pescara calcio, prime parole di Stendardo

Pescara calcio. Conferenza stampa del neo difensore Guglielmo Stendardo. 35 anni, in A ha esordito nel Napoli e ha indossato le maglie di Lazio, Juve, Lecce e Atalanta.

“Mi verrebbe da dire : scusate il ritardo. L’importante è essere qui. Ho buone sensazioni. Si può ribaltare il trend del girone di andata caratterizzato da tanta sfortuna. Sono sicuro che faremo buone cose. Sono realista. Vengo qui non per sostituire qualcuno. Metto al servizio della squadra la mia esperienza. Dal punto di vista fisico sto bene. Non ho il ritmo gara. Ho giocato poco. Ci vorrà pochissimo. Ho avuto modo di percepire il calore della piazza. Abbiamo l’obbligo di dare soddisfazioni. Una squadra molto giovane che gioca molto bene palla a terra. Ci sono stati episodi sfavorevoli. Per esempio i rigori sbagliati. Possiamo fare un buon girone di ritorno. Ho giocato con Oddo nella Lazio. È un ottimo allenatore. Sono disponibile anche per la sfida di domenica. Sarà il mister a decidere. A Bergamo ho vissuto 5 anni fantastici. Con Gasperini ho avuto uno splendido rapporto. Come in ogni cosa c’è un inizio e una fine. Era arrivato il momento di voltare pagina. Forse il rimpianto più grande non aver sfruttato l’opportunità che mi ha dato la Juventus qualche anno fa. Ma in generale mi sento un privilegiato. Ho perfezionato il percorso di studi. Mi sono tolto tante soddisfazioni. Credo nella salvezza. I mezzi ci sono”.

Nel video, scheda Pescara con le prime dichiarazioni di Stendardo

Guarda il servizio. Clicca qui

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, prime parole di Stendardo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*