Pescara calcio, pensiero rivolto al Cesena

Pescara calcio. Tre scontri diretti in 8 giorni. Venerdì l’anticipo casalingo( ore 21) col Cesena. Quindi, Spezia fuori e Brescia all’Adriatico. Momento topico.

Dopo questo trittico, quarto scontro diretto di fila sul campo della rivelazione Entella, in serie utile da 10 partite, sabato 30 aprile. Contro i romagnoli, sesto posto a quota 55 come i biancazzurri, tornano a disposizione Zampano, Torreira e Zuparic. Fuori tutti gli altri già assenti ad Avellino: Benali squalificato per 4 giornate di cui una già scontata( il ricorso è pronto), Campagnaro( ne avrà per almeno 40 giorni), Coda, Crescenzi e Mazzotta causa infortunio. Nel Cesena, fermato in casa dal Vicenza nel turno testè consegnato agli archivi, ai margini Sensi, Djuric e Falco. Al rientro dalla squalifica il centrocampista Valzania. Il tecnico Massimo Drago potrebbe recuperare Agliardi, Improta e Dal Monte. In trasferta il Cesena ha vinto appena due partite( ad Ascoli in avvio di campionato e a Como circa un mese fa), ma è la squadra che ha pareggiato di più( 8). Sette, invece, le sconfitte. Nel girone di ritorno ha subito solo tre ko contro Brescia e Lanciano fuori casa, e contro la Salernitana al “Manuzzi”. Attacco prolifico, 48 gol, difesa ermetica con 30 reti incassate come il Perugia. Meglio hanno fatto la capolista Crotone e il Novara con 29 gol al passivo. Per contro, il Pescara: secondo miglior attacco del campionato( 55 reti come il Crotone) alle spalle del Cagliari( 60), ma anche la quinta difesa più perforata( 48 gol). Peggio hanno fatto Ascoli( 51), Avellino( 52), Como( 54) e Salernitana( 55). Oggi la ripresa della preparazione al “Poggio”.

Nella scheda l’analisi del momento biancazzurro

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, pensiero rivolto al Cesena"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*