Pescara calcio. Parla Oddo

Pescara calcio. È la vigilia del turno infrasettimanale. Domani sera la sfida di Novara. Designato l’arbitro: Abbattista di Molfetta. Conferenza di Oddo.

“Memushaj è convocato. Nelle scelte decide sempre il campo. Per me non ci sono titolari, o meglio ci sono titolari del momento. Ci sono momenti. Chi sta fuori deve farsi trovare pronto. Potrei cambiare un paio di calciatori, al massimo tre per questa sfida. Ma non sarà un problema. È un test importante. Non dobbiamo fermarci, perché poi avremo una serie di partite che ci consentirebbero di avvicinarci alla vetta. Il Novara è una squadra molto attrezzata. A Baroni non ho soffiato il posto. Ero in “primavera” concentratissimo. Non è un confronto tra il sottoscritto e Baroni. Soffriva la mia presenza? Non credo. Sarebbe da perdenti. Sono sempre andato d’accordo con lui. Mi sono sempre messo a disposizione. Alcuni dei giocatori della “primavera” Torreira, Selasi e Paolucci. Ci siamo già salutati cordialmente. Ogni allenatore ha il suo modo di vedere il calcio. I risultati si possono ottenere in tante maniere. Prevedo un Novara aggressivo. Almeno così l’ho visto col Vicenza. Tra Novara e Crotone( sabato prossimo all’Adriatico) punto al massimo dei punti a disposizione. L’obiettivo è la continuità di prestazioni. Siamo in crescita. Io non ho fatto ancora nulla. Qui c’è solo una certezza: due anni di contratto. Non credo di essere all’altezza del Milan. Fa fatica Mihajlovic che ha molta più di esperienza di me! Devo pensare a crescere col mio Pescara. Tutto il resto non conta”.

Le ultime : tra i convocati anche Fornasier. Indisponibili Mignanelli, Sansovini, Valoti e Bunoza. Almeno tre novità: Zampano, Memushaj e Cocco. Forse anche Bruno al posto di Mandragora.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio. Parla Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*