Pescara calcio, parla Oddo

Pescara calcio. Dopo l’exploit col Cagliari, inizia una nuova settimana che porterà alla sentita sfida di Ascoli in programma domenica sera alle ore 20.30. Parola a Oddo.

” Nel complesso abbiamo fatto bene. Non la partita migliore sul piano tecnico, di certo inappuntabili sotto il profilo tattico. E poi l’approccio mentale. Non abbiamo mai avuto paura. Sempre coraggiosi. Propositivi. Siamo sulla buona strada. Stiamo migliorando nella gestione dei momenti della partita. Al momento, però,  il Cagliari è la squadra più forte del campionato. Lo ha dimostrato anche sabato. Noi siamo stati all’altezza. Abbiamo giocato con un 4-1-3-2 con Mandragora libero di impostare. Certo, poi ci sono gli episodi. Dopo tre minuti se l’arbitro assegna il rigore( Crescenzi su Melchiorri) non è uno scandalo. Anzi, per me gli estremi c’erano. Melchiorri ha un po’ esagerato nella caduta. Sto pensando per Ascoli alla difesa a tre con Campagnaro dall’inizio. Selasi mi è piaciuto molto. L’assenza dei “nazionali” Verre, Mandragora e Memushaj non sarà un problema. È chiaro che se la cosa si ripete spesso, il campionato viene inevitabilmente falsato. Ascoli più difficile come impegno rispetto alla sfida col Cagliari. I motivi sono diversi: match sentito, squadra esperta e non è la favorita alla vittoria finale. Questo significa che sarà più complicato perché è più facile trovare gli stimoli contro squadre in teoria più accreditate. Non firmerei per il pareggio”. Alle 15 squadra in campo per la ripresa della preparazione.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, parla Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*