Pescara calcio, ora gli scontri diretti

Pescara calcio. Campagnaro, stop di 45 giorni. Cominciano gli scontri diretti. Venerdì, alle ore 21, il Cesena all’Adriatico. Quindi Spezia, Brescia e Entella.

Alla luce dei risultati di ieri, il successo centrato ad Avellino è stato molto importante. Un risultato diverso, il pareggio e a maggior ragione un ko, avrebbe fatto scivolare il Pescara, di nuovo, ai margini della zona play off. Spezia e Bari hanno vinto, così come il Trapani di Cosmi( 7 vittorie e due pareggi nelle ultime 9 partite) ovvero la squadra del momento, che ha espugnato il “Braglia” di Modena( 1-4). Ha segnato il passo il Novara sconfitto nello scontro diretto del Picco di La Spezia( match winner Emanuele Calaiò; mezzo passo falso del Cesena fermato al “Manuzzi”(1-1) dal Vicenza di Lerda che nel finale ha sfiorato il colpaccio( palo clamoroso di Galano). Decimo risultato utile consecutivo( cinque vittorie e altrettanti pareggi) dell’Entella che ha sbancato Lanciano( 1-2). Griglia play off: Spezia e Bari 57, Trapani 56, Pescara e Cesena 55, Novara e Entella 54. Grande bagarre. Pescara atteso da quattro scontri diretti consecutivi. Venerdì prossimo ( ore 21) all’Adriatico arriva il Cesena che all’andata si è imposto di misura(1-0). Quindi, nel turno infrasettimanale in programma martedì 19 aprile, trasferta sul campo dello Spezia, mentre sabato 23 aprile i biancazzurri se la vedranno in casa col Brescia che domani sera( ore 20,30) ospiterà il Perugia nel posticipo della trentacinquesima giornata. Il 30 aprile, invece, quarto scontro diretto di fila a Chiavari contro l’Entella, altra grande rivelazione del torneo. Intanto gli esami strumentali hanno confermato per Campagnaro la lesione muscolare al polpaccio destro già martoriato. Tempi di recupero: 45 giorni. Dunque stagione regolare finita. L’argentino sarà, eventualmente, a disposizione per i play off. Contro il Cesena, tornerà a disposizione Zampano che ha smaltito il fastidio al ginocchio. Stessa cosa dicasi per Torreira e Zuparic che hanno scontato la squalifica. Benali è stato, invece, fermato per 4 giornate dopo l’espulsione rimediata nel concitato finale di partita col Como. Pronto il ricorso del club. Sempre ai margini Coda, Crescenzi e Mazzotta. Ieri, seduta di scarico. Oggi riposo. Domani la ripresa della preparazione con una doppia seduta.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, ora gli scontri diretti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*