Pescara calcio: oggi la ripresa

Pescara calcio. Delfino in fortissima ascesa. Ora la trasferta di Perugia. Mercato: il Chievo tenta Spolli. Quasi certa la partenza di Sansovini.

È attesa nella giornata di oggi la risposta del difensore argentino ex Catania in uscita dal Carpi. Sebastiani ha formulato la sua proposta: 120 mila euro+bonus fino a giugno e rinnovo automatico di un anno legato alle presenze ( almeno 10). In tal caso 200 mila euro netti per la B, 300 mila per la A. Nelle ultime ore si è fatto, tuttavia, insistente il pressing del Chievo che ha bisogno di sostituire Gamberini alle prese con una lesione muscolare al flessore. Non solo: oltre alla possibilità di giocare nel massimo campionato, a Verona Spolli ritroverebbe Maran suo allenatore a Catania e i connazionali Izco e Castro con cui ha condiviso l’esperienza vissuta nel club etneo. Chievo, insomma, forte su Spolli. Le alternative: Domizzi, classe ’80 in scadenza con l’Udinese e l’islandese Magnusson, classe ’93, di proprietà della Juventus ma in prestito al Cesena sconfitto ieri a Brescia ( 2-1). Magnusson è entrato nel finale in sostituzione di Ragusa. Sul fronte uscite, quasi certa la partenza di Sansovini richiestissimo in Lega Pro. L’ipotesi Reggiana, al momento, sembra la più accreditata. Oggi, intanto, la squadra riprende la preparazione in vista del confronto esterno di Perugia in programma domenica prossima 24 gennaio con inizio alle 17,30. Previsto il rientro di capitan Memushaj dopo la squalifica scontata nella sfida interna col Livorno. Altresì a disposizione Verde. È atteso, infatti, in giornata l’arrivo del visto di esecutività della Lega. Domani il Perugia, sconfitto sabato a Como, recupera il match casalingo col Vicenza, rinviato per nebbia lo scorso 27 dicembre. Fermato per tre turni il difensore Belmonte che, dunque, salterà l’impegno con i biancazzurri.

2 Commenti su "Pescara calcio: oggi la ripresa"

  1. Il sindaco non si tocca!!

  2. ..di Spolli al Chievo, soluzione onestamente la più probabile e scontata viste le premesse, si parlava già da giorni; per cui mi sembrava assurdo che si continuasse a dire (Pedullà ed altri) che l’affare Spolli Pescara era da considerarsi fatto!.. Inoltre, al di là delle “qualità”(?!) del giocatore, personalmente non ho mai apprezzato lo Spolli uomo (a parte il massacro di Melchiorri nella gara con il Catania, ricordo in un Catania Milan, il trattamento riservato a Balotelli (certamente personaggio discusso e discutibile ma non per questo da massacrare) del quale, dopo l’ennesimo fallo duro e mentre il giocatore era a terra, quasi a voler minimizzare, lo invitò a rialzarsi apostrofandolo con un “n….o di m…..a”(!).. A me personalmente piace il calcio ma non la sua parte peggiore!!.. Immagino, peraltro, che un centrale difensivo di tal fatta potrà detrminare facilmente conseguenze per brutti falli ed espulsioni e mi chiedo come mai, avendo un mastino del genere, infortunio a parte, il Carpi (con Castori) non lo abbia quasi mai impiegato!!… Spolli al Chievo era e rimane (fortunatamente per noi) la soluzione più probabile, mentre le stesse soluzioni Domizzi (già da me criticata) e Magnusson non mi sembrano francamente auspicabili. Ieri, peraltro, Magnusson è entrato solo nel finale(!), in Brescia Cesena, gara scandalosamente falsata dall’arbitro Pezzuto (noto come mister Bean)!.. In un finale concitatissimo e al netto delle decisioni cervellotiche e scandalose del direttore di gara, Magnusson si è fatto prendere da una (comprensibile ma non giustificabile per un calciatore professionista) eccessiva ansia a tal punto da non riuscire ad evitare l’impatto con Kupisz, nonostante l’estremo tentativo di bloccarsi nella rincorsa, procurando un dubbio rigore per il 2-1 dei lombardi!.. Poco prima un netto atterramento di Djuric involatosi e quindi pronto a sua volta a portare in vantaggio i romagnoli, viene incredibilmente ignorato dal direttore di gara!.. sul rovesciamento di fronte l’arbitro completava il misfatto assegnando il dubbio penalty al Brescia!!.. Al termine della gara, sul campo era il finimondo, anche per l’espulsione di due giocatori del Cesena (Cesena in 9 dunque!..già nel primo tempo era stato espulso Molina, dopo una sorta di collutazione a terra di cui però sembra più probabile essere responsabile Lancini che lo tira giù con lui.. (Molina portava i segni sul labbro).. Nel finale, l’ennesima ingiustizia subita con l’assegnazione del rigore fa saltare i nervi a Cascione che viene espulso!.. Nel frattempo erano stati espulsi sia il tecnico del Cesena Drago, sia il suo secondo!.. Il Direttore sportivo dei romagnoli Rino Foschi ai microfoni di Sky ne dice di tutti i colori dell’arbitro, pur sapendo di essere per questo squalificato..ma come dargli torto!!?.. Ho fatto questa sorta di cronaca di quanto successo perchè sono convinto che, al netto delle incapacità arbitrali, esistano orientamenti e pregiudiziali che inducano arbitri compiacenti e piccoli servi del palazzo a orientare le partite secondo determinate convenienze.. E questo dovrebbe preoccupare anche noi, visto che invece ogni volta che succede qualcosa ai nostri danni si dice che l’arbitro può sbagliare e che gli errori si compensano ecc. ecc. e non mi si venga a dire che nei nostri confronti questo non succede perchè sabato ci hanno dato due rigori!.. i rigori erano più che sacrosanti e se invece non ce li avessero dati si sarebbe appunto trattato di qualcosa di clamoroso!!.. Tornando al centrale da prendere, a mio avviso, il profilo migliore è Antei del Sassuolo ma so bene che arrivare a lui è difficilissimo!.. allora sarebbe meglio stare come stiamo e utilizzare all’occorrenza l’impiego di Vitturini che pur essendo un esterno basso, per le sue caratteristiche, può dare un buon contributo anche come centrale (del resto in quel ruolo abbiamo tre buoni elementi di cui uno Campagnaro è una vera certezza!)..
    Continuo, invece a sostenere assurda la cessione del “sindaco”!.. Non è un caso se lo vogliono in tanti!!.. ma qui si contuna a fare sempre gli stessi errori!!..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*