Pescara calcio, le ultime di mercato

Pescara calcio. Difficile che Pizarro accetti di tornare in Italia. Verre, la Samp insiste. Si parla dell’ex Milan Taarabt. Tifosi Crotone, no alla soluzione Adriatico.

Un difensore, un centrocampista, un trequartista e una punta centrale. Questi gli obiettivi fissati in realtà da tempo. Diversi i nomi che circolano.

Per la difesa, José Ewerton, classe ’89, centrale mancino dello Sporting Lisbona. C’è la concorrenza del Genoa in procinto di chiudere col River Plate l’ingaggio del ventunenne attaccante Giovanni Simeone trattato anche dal Delfino. Non interessa il brasiliano Rodrigo Ely fermo ai box per infortunio muscolare al flessore. Stessa cosa dicasi per l’ivoriano Yao, giovane prospetto, classe ’96, proprietà Inter, lo scorso anno al Crotone. Costa troppo Pazdan ventinovenne centrale del Legia Varsavia che chiede 2 milioni di euro per la cessione a titolo definitivo e non vuole sentir parlare di prestito con diritto di riscatto, ovvero la formula proposta dal Pescara.

Per l’attacco il nome nuovo è quello del marocchino Adel Taarabt, classe ’89, trequartista di qualità ex Milan( 14 presenze e 4 gol da gennaio a giugno 2014), di proprietà del Benfica. Si parla anche di Alessandro Diamanti. Il fantasista spinge per tornare in Italia. Si sta allenando con il Prato squadra della sua città. L’ex Atalanta è ancora legato al Guangzhou, ma non ha proprio intenzione di tornare in Asia.

L’ex Lanciano Antonio Piccolo, attualmente allo Spezia, non è un obiettivo del Delfino.

Verre. La Samp ha ormai definito la cessione di Soriano al Villareal che pagherà la clausola risolutiva pari a 14 milioni di euro. Sebastiani ha respinto l’offerta di 5 milioni ribadendo che Verre non sarà venduto per un prezzo inferiore a 6 milioni + bonus. La trattativa resta calda. Se Verre parte urge, naturalmente, rimpiazzarlo.

Difficile che Pizarro accetti la proposta dei dirigenti biancazzurri. Più probabile, infatti, che resti in Sudamerica dove ha ricevuto più di un’offerta.

Cocco è stato girato al Frosinone in prestito con la clausola del riscatto obbligatorio in caso di promozione del club ciociaro in serie A.

Questo pomeriggio a Palena, inizio ore 17, i biancazzurri affrontano il Pineto neopromosso in serie D.

Crotone. Giocare anche a porte chiuse ma a Crotone e non a Pescara. È la proposta che il consigliere comunale Pagliaroli ha rivolto al Consiglio comunale di Crotone facendosi portavoce delle richieste della tifoseria organizzata. La proposta nasce dal fatto che per i ritardi nei lavori di ammodernamento dello Stadio Scida, sono a rischio le gare interne. La prima, il 28 agosto contro il Genoa, è già dato per certo che si giocherà a Pescara. Ma c’è anche una questione di sicurezza

“Oltre ai kilometri che separano le due città- ha spiegato Pagliaroli- i rapporti tra le tifoserie di Crotone e Pescara non fanno presagire gemellaggi. La sfida dell’ottobre scorso tra le due squadre- ha ricordato il consigliere- fu considerata ad alto rischio”.

 

Vuoi ricevere Gratis e in tempo reale sul tuo telefonino tutte le News del Calciomercato Pescara? Scarica la app di rete8

Per restare aggiornato su tutte le trattative di mercato del Pescara Calcio clicca qui

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, le ultime di mercato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*