Pescara calcio, la flessione è certificata dai numeri

Pescara calcio. In attacco serve qualcosa in più ma negli ultimi tempi la squadra ha smarrito la compattezza dimostrata nei primi due mesi di campionato. Lo dicono i numeri.

Pescara calcio

Nessun allarme. Il campionato resta assolutamente positivo. La squadra è seconda in classifica, ma i dati dell’ultimo mese di campionato devono quantomeno far riflettere : 18 i punti conquistati nei primi 8 turni, appena 5 nelle restanti gare. Non solo : i biancazzurri hanno incassato 16 gol : 8 nella prime 8 giornate e altrettanti nelle successive 5. Fiorillo è riuscito a mantenere la porta inviolata solo nella sfida all’Adriatico col Foggia decisa dal gol di Gravillon. Un problema di equilibrio tra le due fasi. Quando il Pescara perde palla, il centrocampo, in particolare le mezze ali, non filtra come dovrebbe. Questo dipende anche dal fatto che giocano sempre gli stessi. Di conseguenza la linea difensiva va in difficoltà. Urge, insomma, occupare meglio gli spazi e ritrovare quella compattezza di squadra dimostrata nei primi due mesi di campionato. Almeno fino al mercato di gennaio… domenica prossima biancazzurri impegnati in posticipo a Perugia alle ore 21. Venerdì 7 dicembre l’anticipo casalingo col Carpi. Lunedì 17 Verona – Pescara. Dopo il turno di riposo, giovedì 27 dicembre il Venezia all’Adriatico ( ore 19 ) e, a chiudere il girone di andata, la trasferta di Salerno in programma domenica 30 dicembre alle ore 15.

Nel video, scheda Pescara – Il punto

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, la flessione è certificata dai numeri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*