Pescara calcio, il punto sul mercato

Pescara calcio. Per il salto di qualità servono un difensore, una punta e un centrocampista. Galano, possibile riapertura.

Due, com’è noto, le priorità: difensore e attaccante. Per il reparto arretrato, l’obiettivo è Salamon. Il polacco può tornare. La conferma nelle parole del Presidente Sebastiani

“Non è un mistero. Ci stiamo lavorando. Il ragazzo sembra non rientrare nei piani tecnici di Zenga, tecnico della Sampdoria. Con il club ligure, abbiamo ottimi rapporti. In assenza di offerte di club di serie A, Salamon tornerà a Pescara. Ci sono ottime possibilità”.

Per l’attacco, si punta sul ganese Boakje dell’Atalanta. Contatti col suo agente. La giovane punta, classe ’93, ex Sassuolo, aspetta, tuttavia, un’offerta da un club di serie A italiano o estero. Insomma, ci sarà da aspettare. Quindi, si penserà al centrocampista di struttura e gamba ( Giorgi dell’Atalanta) così come richiesto da Oddo. Anche perché bisogna ancora capire come andrà a finire con Memushaj corteggiato dall’Empoli. Domani è previsto un contatto telefonico con l’agente Mario Giuffredi, che tra i suoi assistiti annovera anche Cristian Galano. E chissà che non si riapra anche questa pista al momento congelata. Davanti, infatti, il Pescara ha perso per vari motivi diversi uomini gol: Melchiorri, Bjarnason, Pasquato e Politano: 39 reti in totale. In tal senso la certezza attuale è il solo Sansovini che comunque ha la sua età( 35 anni). Il pur ottimo Lapadula deve confermarsi in una categoria superiore. Caprari e Vukusic al momento sono due scommesse. Insomma, c’è da innervare il reparto d’attacco. Intanto comincia a muoversi il mercato in uscita. Scrugli a titolo definitivo all’Akragas, neo promossa in Lega Pro affidata all’ex calciatore della Juventus e della nazionale Nicola Legrottaglie. Pesoli vicino alla Salernitana. Grillo piace al Catania. Oscar della sfortuna, invece, a Vittorio Esposito. Già due infortuni, l’ultimo dei quali nel corso della sfida di Torino in Tim Cup. Soltanto cinque minuti in campo (in sostituzione si Lapadula al 25′ del secondo tempo), e lussazione alla spalla sinistra che lo terrà ai margini almeno per un mese. Tutto da decifrare il futuro del fantasista molisano sul quale si è espresso così il giovane tecnico biancazzurro Massimo Oddo

“Esposito ha grandissimi mezzi tecnici, ma servono anche doti tattiche. Il talento deve essere messo sempre a disposizione della squadra. Mi aspetto da Vittorio( Esposito) come da Mitrita una crescita sul piano tattico. I mezzi tecnici del ragazzo non sono in discussione”.

 

 

1 Commento su "Pescara calcio, il punto sul mercato"

  1. Si continua ancora a dare per scontato l’arrivo di Salamon (peraltro con argomentazioni che fanno sinceramente sorridere, tipo la presunta volontà del calciatore. i “buoni rapporti” di Pavone e Repetto con la società blucerchiata ecc.); intanto radio mercato riferisce circa la trattativa tra Samp e Cesena per uno scambio Rodriguez (alla Samp) Salamon (al Cesena)!!.. Siamo alle solite, ridendo e scherzando, il solito “cunctator” (temporeggiatore), a forza di fare l’elastico e aspettare l’ultimo giorno, tirando sul prezzo e sulle condizioni, si farà soffiare Salamon e qualcun altro, come sempre succede al Delfino, arriverà prima di noi!!.. complimentoni!!..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*