Pescara calcio, il punto sul mercato

Pescara calcio. Ok della Samp per Coda che, però, deve trovare l’intesa col suo club per la buonuscita. La Cremonese su Sansovini.   Lapadula- Juve: ora per giugno.

Obiettivo- difensore: c’è l’accordo con la Samp per Andrea Coda, classe ’85, ex Udinese che approderebbe in biancazzurro a titolo definitivo. Condizionale di rigore perché il centrale toscano deve prima risolvere il rapporto col club doriano che scade il 30 giugno 2017. Ieri Sebastiani ha chiesto al Teramo Speranza, classe ’85, e offerto l’attaccante Luca Forte. No secco dei dirigenti biancorossi. Il difensore è incedibile. Lapadula- Juventus: ora per giugno. Il re dei bomber resterà sino a giugno a Pescara. La richiesta del Pescara: 3 milioni di euro + bonus. Al momento, la società bianconera offre di meno. Nell’affare potrebbe rientrare il centrale islandese Magnusson, classe ’93, ora al Cesena, che, tuttavia, a metà  maggio andrà in ritiro con la sua nazionale per partecipare agli europei in programma, a giugno, in Francia. La Salernitana continua a spingere per Cocco. La richiesta del club biancazzurro è pari alla somma investita per ingaggiare l’attaccante sardo dal Vicenza: ovvero 600 mila euro. Cifre inferiori non saranno prese in considerazione. Se Cocco parte, potrebbe arrivare Mirko Antenucci in scadenza col Leeds. Su Sansovini, che ha rifiutato il Foggia, c’è il pressing di Cremonese e Spal. Sabato prossimo confronto interno col Bari. Nelle prossime ore sarà finalmente annunciato Verde con il placet della Roma e il relativo visto di esecutività della Lega. Contro i pugliesi assente Crescenzi per infortunio. In diffida Zampano, Lapadula e Mandragora. Nel Bari ancora a parte l’ex Livorno Gentsoglou. Non si è allenato Romizi per problemi gastrointestinali.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, il punto sul mercato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*