Pescara calcio, il giorno della ricapitalizzazione

Pescara calcio. Alle ore 18 l’assemblea dei soci per la ricapitalizzazione di circa 4 milioni di euro. Voterà contro l’ex Ad Iannascoli. Stangata Benali: ricorso del club.

Ieri in prima convocazione non è stato raggiunto il quorum. Tutto rimandato alle 18 di oggi. L’assemblea dei soci del Delfino si riunirà per procedere alla ricapitalizzazione pari a circa 4 milioni di euro. L’ex Ad Danilo Iannascoli voterà contro ma non ha la maggioranza nelle mani, invece, del Presidente Sebastiani. La battaglia legale iniziata venerdì scorso davanti al Tribunale delle Imprese dell’Aquila, che ha rigettato le richieste di sospensiva presentate da Iannascoli, è destinata, purtroppo, a continuare. Materia del contendere il bilancio approvato al 30 giugno 2015 contestato da Iannascoli che all’epoca dei fatti espresse un voto contrario. Intanto il club ha annunciato ricorso contro le 4 giornate di squalifica, pesanti e esagerate, comminate a Benali. Un turno di stop anche per Zuparic e Torreira. Venerdì prossimo ad Avellino, Oddo dovrà ovviare anche alle assenze degli infortunati Campagnaro, Crescenzi, Mazzotta e Coda. Fornasier giocherà al fianco di Mandragora. Esterni Vitturini e il rientrante Zampano. Davanti alla difesa potrebbe anche giocare Verre con Selasi e Memuashaj mezze ali. Altrimenti, Bruno vertice basso del triangolo di metacampo completato da Verre e Memushaj. Davanti, Verde e Caprari alle spalle di Lapadula. Avellino privo degli infortunati Jidayi, Gavazzi, Migliorini e il terzino rumeno Nica. Recuperati Insigne e il difensore centrale Rea. In attacco, Marcolin potrebbe schierare insieme Castaldo e Mokulu.

Nel video il servizio con alcune delle dichiarazioni rilasciate da Oddo in conferenza stampa

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, il giorno della ricapitalizzazione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*