Pescara calcio – I numeri del girone di andata. Nel segno della discontinuità

Pescara calcio. La discontinuità nei numeri. In trasferta quarta migliore squadra. In casa, invece, 14 punti. Hanno fatto peggio solo Livorno, Trapani, Cosenza e Venezia. Terzo attacco. Per contro, quarta difesa più perforata.

Da migliorare il trend all’Adriatico. 14 punti in 10 gare, frutto di 3 successi ( Pordenone, Benevento e Pisa ) e 5 pareggi contro Entella, Cremonese, Venezia, Trapani e Chievo. L’ultima vittoria davanti al pubblico amico risale al 2 novembre ( 3 – 0 sul Pisa ). Quindi, 4 pareggi consecutivi. Due le sconfitte contro Crotone ( 0 – 3 ) e Spezia ( 1 – 2 ) quando, però, fu ingiustamente annullato il gol del 2 – 2 a Brunori. Stesso bottino di punti dello Spezia che, però, in casa ha giocato 9 partite, una in meno dei biancazzurri.

Senza dubbio positivo il ruolino esterno : 4 successi ( Cosenza, Ascoli, Empoli e Livorno ), 5 ko ( Salernitana, Cittadella, Juve Stabia, Perugia e Frosinone ), nessun pareggio. In totale 12 punti. Ha vinto di più solo il Benevento con 5 blitz. Complessivamente, in trasferta, hanno fatto meglio la squadra di Inzaghi ( 18 punti ), il Cittadella e il Venezia che hanno conquistato 14 punti.

Terzo miglior attacco con 29 reti alle spalle di Crotone ( 31 ) e Benevento ( 34 ), ma anche la quarta difesa più perforata, assieme all’Ascoli, con 26 gol. Peggio hanno fatto Juve Stabia ( 27 ), Livorno ( 28 ) e Trapani ( 36 ).

In classifica 26 punti, a una lunghezza dai play off, a 3 dal quarto posto occupato dalla coppia Cittadella – Entella, a 5 dal Crotone terzo in graduatoria. 4, invece, i punti di vantaggio sui play out.

NEL VIDEO, IL 2019 DEL PESCARA

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio – I numeri del girone di andata. Nel segno della discontinuità"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*