Pescara calcio, difesa super. Pillon indovina tutto

Pescara calcio. A Crotone il primo successo del 2019. Grande prova della difesa. Su tutti Campagnaro, Scognamiglio e super Fiorillo che al 91′ dice “Qui, vorrei restare a vita”.

Pescara calcio

Scheda Pescara – Il punto

Nel primo tempo, biancazzurri cinici ma anche fortunati. Fiorillo ancora decisivo. Gestione perfetta nella ripresa. Zero rischi, grande personalità. In difesa hanno giganteggiato Campagnaro e Scognamiglio. Positiva la prestazione di Crecco, alla seconda da titolare nel ruolo a lui più congeniale, quello di mezz’ala. Il classe ’95 è uscito alla distanza. Ha fisico e corsa. Ha sfiorato anche il gol in contropiede dopo una bella combinazione con Mancuso. Pillon ha indovinato tutto. Escludere Gravillon dall’undici base non è stato facile. Il tecnico di Preganziol si è affidato all’esperienza di Campagnaro e Scognamiglio e ha avuto ragione. Il francese è entrato a 20′ dal termine ( difesa a 3 ) in luogo di Monachello offrendo, comunque, il solito importante e significativo contributo. In attacco, cresce l’intesa tra Monachello e Mancuso. La prima rete ne è la dimostrazione. Marras sempre prezioso. Nella transizione negativa andava a schermare Benali. Ha messo lo zampino nei due gol. Tatticamente, insomma, utilissimo. Nel primo tempo, in fase offensiva, si è spesso portato sulla sinistra per costringere Vaisanen ad allargarsi ( sempre alti gli esterni Sampirisi e Milic ) favorendo, così, il tandem Monachello – Mancuso per il due contro due con Spolli e Golemic . In generale, però, questa volta gli episodi sono stati favorevoli. Nella ripresa, i biancazzurri hanno legittimato un successo, a conti fatti, di inestimabile valore. La classifica : quarto posto col Lecce a – 4 dalla promozione diretta. Ed ora tre partite in otto giorni : sabato 23 febbraio alle ore 15 col Padova in casa ( Balzano squalificato ), martedì 26 alle ore 18 a Benevento e domenica 3 marzo alle ore 15, di nuovo all’Adriatico, contro lo Spezia dell’ex Pasquale Marino.

1 Commento su "Pescara calcio, difesa super. Pillon indovina tutto"

  1. Teo Sciarra | 19/02/2019 di 10:21 | Rispondi

    Francamente non capisco che partita abbiano visto tutti quelli che esultano per questa vittoria!!…
    Abbiamo subito i calabresi per tutta la gara!!… Ci hanno salvato due pali ed un arbitro ampiamente insufficiente che ha sbagliato tutto quello che c’era da sbagliare!!..
    Con una gara simile ed un Crotone strabordante ma sfortunato come è stato ieri, vorrei vedere quali sarebbero stati i commenti nel caso in cui, a parte i pali e le tante azioni sfumare dei crotonesi, l’arbitro avesse dato il rigore (forse ce n’erano due, visto l’intervento di Memushaj su Pettinari, braccio sulla schiena e crollo a terra in area!!)…
    Dite che Pillon ha azzeccato tutto alla luce del risultato “fortunato”, ma se il risultato fosse stato diverso??!?..
    Pillon non ha affatto azzeccato tutto, lasciando inizialmente in panchina, senza una ragionevole spiegazione, il miglior elemento del Delfino da tutti i punti di vista!!.. Valore tecnico, atletico ed…economico!!..
    Il suo limite è la prudenza oltre ogni più ragionevole motivo!!.. Aveva provato Gravillon da terzino e funzionava come lui stesso aveva ammesso in c.s.!.. Funziona naturalmente anche con la difesa a tre, mentre, onestamente Ciofani, come avevo previsto al suo arrivo a Pescara di cui non ho mai capito la ragione, è rigido come un pezzo di legno e quando si trova di fronte avversari rapidi e sguscianti va in crisi!!..
    Francamente capisco la rabbia di Stroppa!!.. Anch’io dopo una gara simile e con un arbitro irritante e tecnicamente limitato come Rapuano sarei “imbufalito”!!!..
    Il rigore su Spolli era sacrosanto!… Che significa dire non ha fischiato perché ha tirato in porta??!?… Ma stiamo scherzando??!?.. La verità è che Rapuano non ha fischiato perché era dietro i due giocatori (Spolli e Scognamiglio) e da quella posizione (sbagliata per un arbitro!!) non poteva vedere la mano di Scognamiglio che tirava la maglia di Spolli perché era coperto dal nostro difensore!!.. Se vogliamo, lo stesso discorso vale per il fallo di Memushaj su Pettinari, perché lui ha visto il colpo di testa di Ledjan in elevazione ma non ha visto il suo braccio sulla nuca dell’attaccante!!..
    Proviamo ad immaginare tutti questi episodi con un altro direttore di gara e poi vediamo se con un esito diverso staremmo qui a incensare la gara del Delfino!!!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*