Pescara calcio. Crescenzi “Sono al 65%”

Pescara calcio. Pronto al rientro Alessandro Crescenzi. L’infortunio alla caviglia è alle spalle. Quasi due mesi ai box. Sarà l’ex della sfida interna col Novara.

37 presenze con i piemontesi in due periodi, da gennaio a giugno 2013 e negli ultimi sei mesi della stagione successiva.

“Sono un ex- afferma Crescenzi-  ma senza alcun motivo di rivalsa. A Novara ho vissuto un’esperienza positiva. Mi sento abbastanza bene. Diciamo che sono al 65%. Ho saltato otto partite consecutive e non vedo l’ora di dare il mio contributo. È un momento poco fortunato. Crisi d’identità? Non credo proprio. Il problema è solo psicologico. Siamo una squadra giovane. Sicuramente dobbiamo migliorare nella fase di non possesso. Ma abbiamo tutte le qualità per superare questo momento. Le virtù di un gruppo non svaniscono nel breve volgere di qualche settimana. La sfida di sabato col Novara rappresenta un primo snodo importante di questa fase finale. Cercare di vincere senza rischiare di perdere. È questo l’obiettivo senza, tuttavia, snaturarsi”.

Zampano squalificato, ancora ai margini Campagnaro (probabile rientro a Crotone lunedì 21 marzo alle 20.30), in dubbio Memushaj, oggi dovrebbe tornare in gruppo Verre. Nel Novara indisponibile Faraoni causa squalifica. Al suo posto Dickmann. Forse l’unica novità rispetto all’undici che ha nettamente sconfitto il Vicenza. Recuperato Galabinov. Assenti Bolzoni e il secondo portiere Tozzo.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio. Crescenzi “Sono al 65%”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*