Pescara calcio Cocco “Non sono scarso”

Pescara calcio Cocco. Sabato la super sfida del “Sant’Elia”. Match particolare per l’attaccante biancazzurro, cagliaritano doc, cresciuto nel club sardo.

Stagione, finora, assai poco fortunata per Andrea Cocco, re dei bomber lo scorso anno con 19 gol insieme con Catellani e Granoche, una sola rete, su rigore, nella stagione in corso contro il Livorno lo scorso 16 gennaio.

“Non penso che un giocatore diventi scarso o bravo da un momento all’altro. Di certo io non sono scarso. Sono consapevole di dover far cambiare idea al mister. Lavorare e basta. Certo, ho dato il mio contributo al gol stratosferico di Gianluca ( Lapadula), ma in realtà il merito è tutto suo. Che attaccante! Non lo conoscevo. È straordinario. Abbiamo, comunque, dimostrato di poter giocare insieme. Testa al Cagliari. Sarà per me emozionante. Al “Sant’Elia” sono praticamente cresciuto. Ho esordito in prima squadra in serie A. Avrò qualche brivido ma poi passerà tutto. La prima volta da ex, in Coppa Italia, quando militavo nell’Albinoleffe. Certo il campionato è un’altra cosa. Abbiamo le possibilità di sbancare Cagliari. Servirà una prestazione quasi perfetta. In attacco la squadra di Rastelli è micidiale. L’imperativo è non concedere spazi perché il Cagliari ha attaccanti molto veloci. Poi sarà importante sfruttare le occasioni che ci capiteranno. E ne avremo. Ne sono certo”.

L’altro ex da parte biancazzurra è Simone Aresti. Le ultime: Campagnaro è rientrato in gruppo. Salvo imprevisti tornerà dal primo minuto. In forte dubbio Coda. Tra i rossoblu recuperati Sau e Storari.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio Cocco “Non sono scarso”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*