Pescara calcio. Che reazione! Parola ai due tecnici

Pescara calcio. Cancellato lo scivolone di Livorno. Altra storia, soprattutto altra squadra nei singoli e nell’atteggiamento. Perugia battuto. Vittoria chiara.

La risposta più importante è arrivata dal carattere. Il gioco e la tenuta difensiva le altre indicazioni positive. La palma del migliore a Gianluca Lapadula. Subito dopo Verre, un motorino perpetuo. Le reti di Memushaj su rigore al 30° del primo tempo e di Caprari che al 31° della ripresa, dopo appena 25″ dal suo ingresso in campo in sostituzione di Cocco, chiude il discorso. In pieno recupero il gol di Samuel Di Carmine biancazzurro mancato( storia dello scorso gennaio). L’analisi di Massimo Oddo

“Grande prestazione a livello caratteriale. Ho visto anche delle buone giocate. Abbiamo creato abbastanza. Contentissimo della difesa dopo le critiche, peraltro giuste, ricevute al termine della partita di Livorno. Mi sono arrabbiato perchè non meritavamo di prendere gol. Un rimpallo. La palla è rimasta lì. Di Carmine ne ha approfittato. La difesa non c’entra nulla. Semmai avremmo dovuto impedire il cross. Si poteva fare meglio. I tifosi, a prescindere dal risultato, si aspettano sempre una prova all’altezza sul piano della determinazione che, invece, a Livorno non c’è stata. Ai ragazzi, prima dell’inizio, ho detto che sarebbe dipeso solo da noi. Dovevamo partire forte, senza paura per dimostrare che la mentalità è quella giusta. Conosco bene i tifosi di Pescara. Li abbiamo trascinati. Sono felice per Caprari. Con lui ho un rapporto speciale. E’ un ragazzo di 22 anni che nelle ultime tre stagioni ha sofferto. Sto cercando di trasmettergli qualche imput. E’ di categoria superiore. Deve aggiustare altri lati dell’essere calciatore. Ne è consapevole. Oggi ha risposto polemicamente, dopo il gol, a parte del pubblico che lo aveva fischiato nel momento in cui ha messo piede in campo. Ma guardiamo il bicchiere mezzo pieno e diciamo che questa risposta è un segno di carattere. Oggi merita un plauso. Non è mai facile entrare con i fischi, fare la differenza realizzando un gol, a conti fatti, decisivo”.

Caprari incassa i complimenti dell’allenatore e spiega

“E’ stato solo uno sfogo al termine di una settimana difficile. Ora me la godo. Il mister ha sempre avuto tanta fiducia in me. Ora devo ripagarla. Questo deve essere solo l’inizio”.

Parola al tecnico del Perugia Pierpaolo Bisoli per il quale l’Adriatico non è propriamente un amuleto. Un anno e mezzo fa alla guida del Cesena, poi promosso in serie A, perse 2-0 contro il Pescara di Serse Cosmi

“Risultato bugiardo. Avremmo meritato di pareggiare. Sullo 0-0 abbiamo creato le occasioni migliori. Il rigore, molto ma molto dubbio, ha cambiato faccia alla gara. Il 2-0 è stato viziato da un fuorigioco di rientro di Lapadula. Non ho affatto visto un Pescara superiore. Ripeto, avremmo meritato di pareggiare. Soddisfattissimo della prova della mia squadra”.

Prossimo impegno dei biancazzurri sabato 19 settembre a Bari. Intanto, la Lega di B ha diramato l’elenco degli anticipi e dei posticipi dalla quinta alla settima giornata. Il Pescara giocherà in posticipo domenica 11 ottobre( ore 20.30) sul campo dell’Ascoli.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio. Che reazione! Parola ai due tecnici"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*