Pescara calcio, che personalità !

Pescara calcio. Dieci assenze e non sentirle. Un’altra vittoria di squadra. Tre punti pesantissimi in chiave play off. Che impresa ! Lapadula senza limiti.

I biancazzurri sbancano il “Picco” di La Spezia. Battuta una diretta concorrente che, nel girone di ritorno, fino a ieri, aveva conquistato il maggior numero di punti( 32) subendo, nello stesso lasso di tempo, una sola sconfitta contro la super rivelazione Trapani lo scorso 26 marzo sempre in casa. Dopo il pari maturato all’andata( 2-2), un successo, dunque, che vale doppio. Primo tempo pressochè perfetto: tre occasioni limpide, una traversa e il solito immenso Lapadula, un autentico gladiatore che sblocca il punteggio al 44′ del primo tempo. Gol numero 23 senza rigori. Quanto basta per imporsi. Ripresa, infatti, di sofferenza, di sacrificio, ma senza correre rischi eccessivi. La squadra è stata capace più volte di cambiare pelle dal punto di vista tattico, ma restando sempre compatta. Prima passando al 4-4-2 con l’ingresso di Acosta in luogo di Torreira, poi tornando al centrocampo a tre con Selasi subentrato a Cappelluzzo. Una sorta di 4-1-4-1: Bruno schermo davanti alla difesa, Selasi e Verre mediani, Acosta e Pasquato sulle fasce e Lapadula unico riferimento offensivo. Ancora una prova da rimarcare in fase di non possesso. Autoritario Vitturini che ha praticamente annullato Catellani, re dei bomber dello scorso campionato al pari di Granoche e Cocco. Molto positiva la prestazione di Fornasier. Nel ruolo di centrale Mandragora si conferma una sicurezza. Seconda partita di fila senza subire gol. Fiorillo ha dovuto compiere un solo intervento( sinistro ravvicinato di Sciaudone). In generale, da sottolineare la personalità dimostrata dalla squadra in condizioni di totale emergenza. Settima affermazione esterna, quarta vittoria consecutiva, quinto posto in splendida solitudine, 61 punti come al termine dello scorso campionato. Sabato prossimo terzo scontro diretto consecutivo. All’Adriatico arriva il Brescia tornato a fleurtare con i tre punti che mancavano dallo scorso 11 marzo( 3-0 sul Crotone). La squadra di Boscaglia ha prevalso sull’Entella. Sarà una ricorrenza importante per il Delfino: 80 anni di storia.

Nel video la sintesi Spezia- Pescara con alcune dichiarazioni rilasciate da Oddo

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, che personalità !"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*