Pescara calcio, Boakje o pista estera

Pescara calcio. Pista estera se non arriva Boakje. Cocco, come Ceravolo, non rientra nei piani. Memushaj si opera. Salamon è già arrivato.

In giornata o al massimo domani, contatto telefonico con i dirigenti dell’Atalanta per Richmond Boakje oggetto dei desiderata del Roda (massimo campionato olandese). L’attaccante ganese sembra tentato. Vorrebbe giocare all’estero. L’Atalanta spinge per la destinazione Pescara anche per una questione economica legata all’ingaggio. Boakje guadagna 600 mila euro netti. Il Roda parteciperebbe per soli 100 mila euro. Il Delfino sarebbe disposto a sostenere un sacrificio accollandosi la metà dell’ingaggio (circa 300 mila euro netti) pur di accontentare Oddo. Fondamentale, tuttavia, che il ganese sia pienamente convinto di scendere in serie B. Altrimenti, Repetto e Pavone potrebbero rivolgersi al mercato estero. Cocco del Vicenza, infatti, così come Ceravolo della Ternana, non rientra nei piani anche per il costo dell’operazione (il Vicenza chiede 900 mila euro per il ventinovenne attaccante ex Albinoleffe). Memushaj, come già anticipato, in settimana si opera alla caviglia ( sarà rimossa in artroscopia una cisti). Tempi di recupero stimati in 45 giorni. Salamon, intanto, è già arrivato. Mercato uscite: Rossi vicinissimo all’Ascoli; Pesoli piace a Lecce, Catania e Livorno; Grillo potrebbe finire all’Entella che prenderà il posto del Catania; Nielsen vuole restare in B ma, per il danese, finora, sono arrivate solo offerte da club di Lega Pro. Al centrocampista croato Hrvoje Milicevic sono interessate l’Aquila e Melfi.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, Boakje o pista estera"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*