Pescara calcio, Bahebeck in gruppo

Pescara calcio. Come anticipato, Bahebeck è rientrato in gruppo. Del resto il francese aveva solo rimediato una botta al polpaccio. Ora deciderà Zeman. Fermo Benali.

Sintomi influenzali per il centrocampista anglo-libico che ha accusato sintomi influenzali. Recuperato Mitrita. Contro la Juventus, match in programma sabato alle ore 15, certe le defezioni di Stendardo, Vitturini, Pepe, Gilardino e dello squalificato Bovo. Per lo stesso motivo, campioni d’Italia senza Bonucci. Domani mattina, seduta di rifinitura al “Poggio”. A seguire, intorno alle 11.45, consueta conferenza stampa pre- gara di Zdenek Zeman. Le probabili scelte: Bahebeck al centro dell’attacco. L’alternativa è Brugman e non Cerri che, ieri, a Cupello non ha convinto. Al posto di Bovo, uno tra Coda e Fornasier. A centrocampo, il boemo sembra orientato a confermare Muntari. Sulla fascia sinistra non è escluso l’impiego di Crescenzi in luogo di Biraghi.

Nel video, le ultime in casa Pescara in vista del match con la Juventus

1 Commento su "Pescara calcio, Bahebeck in gruppo"

  1. david celiborti | 18/04/2017 di 11:53 | Rispondi

    Parlare di sport oggi è come parlare di qualcosa che non esiste più! Il calcio è uno sport? Non credo! Dove circolano tanti soldi non ci può essere sport! Poi se aggiungiamo il costo di un calciatore allora ci rendiamo conto che ciò che dico è vero! Non solo i giocatori italiani, soprattutto quelli stranieri costano un “botto”! Siccome sono “giocatori” il gioco non dovrebbe costare tanto! Ci sono, poi tanti brocchi stranieri in giro, comprati a cifre impressionanti! In ogni situazione ci deve essere il giusto equilibrio e non l’esagerazione! Quindi il calciatore, volendo considerare la professionalità deve avere uno stipendio, ed è giusto così, ma uno stipendio mensile che non grida alla scandalo! Se lo vogliamo mettere nello scandalo, però, allora per un attimo pensiamo ai nostri politici quanto prendono al mese, al nostro presidente della repubblica, a un ammiraglio, ad un generale, al presidente della corte costituzione, a un consigliere comunale, ad sindaco o ad un assessore ecc.., tra vitalizi e pensioni spropositate: lo stipendio, seppure alto, di un calciatore è più che giustificato! David

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*