Pescara calcio, altro test probante

Pescara calcio. Seconda trasferta stagionale per i biancazzurri. Partita di cartello della terza giornata. A Bari con oltre 500 tifosi.

Pugliesi, sulla carta, più forti dello scorso torneo. Squadra tra l’altro esperta al cospetto di un Pescara assai rinnovato e, nel contempo, ringiovanito. Di fronte, insomma, due complessi ambiziosi. Oddo deve rinunziare a Mitrita, Forte, Sansovini e Campagnaro. L’argentino non è ancora pronto. Potrebbe esserlo per la trasferta di Vicenza in programma tra otto giorni, al massimo per la sfida col Cagliari che si disputerà il sabato successivo. Tre gare in sette giorni : Bari e, appunto, Vicenza in trasferta, Salernitana martedì prossimo ( primo turno infrasettimanale) all’Adriatico. Verosimile un mini tournover, ma non per la partita in programma domani al “San Nicola”. L’unica novità, il rientro tra i pali, dopo la squalifica, di Vincenzo Fiorillo. Sembra, dunque, scontata la conferma della squadra che ha vinto e convinto contro il Perugia. Saranno più di 500 i tifosi al seguito. Chiusura settore ospiti alle ore 19. Bari privo di Porcari per squalifica. Rientra il centrale di difesa Di Cesare. Il tecnico Davide Nicola, ex biancazzurro stagione 1998-99, pare orientato a confermare il 4-3-3 delle ultime due uscite. In mediana Donati verticale basso del triangolo di metacampo completato da Valiani e da uno tra Romizi e Defendi. Davanti, Sansone e De Luca esterni a supporto di Riccardo Maniero. In tal caso, Rosina partirebbe dalla panchina. Match affidato a Pasqua di Tivoli.

Il Video – Sevizio:

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, altro test probante"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*