Pescara calcio, a Cittadella è stato un flop. Brusco risveglio

Pescara calcio. Passo indietro evidente. Il Cittadella ha messo a nudo i limiti del 4 – 3 – 1 – 2. Col Cosenza, venerdì ore 21, fuori Mancuso per squalifica. Torna Marras. Del Sole dal 1′.

Pescara calcio

Nel video, scheda Pescara – Il punto

Al “Tombolato” i biancazzurri hanno retto il confronto solo nei primi 25 minuti. I veneti hanno confermato, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che organizzazione e qualità di gioco alla lunga pagano sempre. Un impianto consolidato nel tempo. E non stiamo parlando di un gruppo di fenomeni, ma di giocatori funzionali al verbo del proprio allenatore. Recupero alto del pallone, ritmo, intensità, manovra palla a terra. Quando non è possibile, il Cittadella che è squadra non solo tecnica ma anche fisica, sa ribaltare velocemente il fronte del gioco così come accaduto in occasione del quarto gol, figlio di un contropiede da manuale del calcio.

Pescara in partita solo nella prima mezz’ora. Una volta subito il nuovo sorpasso ( 2 – 1 e tanti dubbi ), l’undici di Pillon ha accusato il colpo. Non c’è stata più storia. Disattenzioni sulle palle inattive e, specie nella ripresa, poca compattezza sul piano tattico. Mai le distanze giuste. Squadra lunga e larga. Sulle fasce i veneti hanno trovato terreno fertile. Biancazzurri in palese difficoltà. Del resto senza i giusti equilibri, col 4 – 3 – 1 – 2, le mezze ali sono costrette a coprire una porzione di campo molto più ampia.

Insomma ko inevitabile. Il quinto in trasferta in altrettanti scontri diretti. Era già successo contro Palermo ( 3 – 0 ), Perugia ( 2 – 1 ), Verona ( 3 – 1 ) e Benevento ( 2 – 1 ). Schierato sulla trequarti, Sottil non è apparso a suo agio. Forse perché troppo condizionato dal compito di schermare in fase di non possesso Iori. Buon impatto sul match, invece, di Del Sole subentrato nella ripresa al classe ’99 della Fiorentina. Basterà per guadagnarsi una chance dal 1′ ? La logica direbbe questo.

Venerdì prossimo, ore 21, anticipo casalingo col Cosenza ribaltato ieri dal Brescia al “San Vito – Marulla” ( da 2 – 0 a 2 – 3 ). Calabresi privi del regista Palmiero per infortunio. Biancazzurri senza Mancuso causa squalifica. Torna Marras. Probabilmente anche Balzano e Campagnaro. Sarà 4 – 3 – 3. Davanti, Del Sole dal 1′ con Marras e Monachello.

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, a Cittadella è stato un flop. Brusco risveglio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*