Pescara calcio, 2015 nel segno del Delfino

Pescara calcio. Chiusura col botto. Quarto posto. 37 punti, appena due in meno della fantastica squadra di Zeman. 2015 nel segno del Delfino

Il Pescara, infatti, è la squadra che, nell’anno solare, ha fatto più punti( 70) e più gol( 63). A Latina è arrivato il quarto successo esterno( undicesimo stagionale). Primo tempo non trascendentale, un solo pericolo, sebbene di una certa consistenza( incrocio dei pali di Schiattarella). Ripresa ben diversa. Squadra più corta e aggressiva. Prima la capacità di affondare e colpire al momento giusto, poi la tranquillità e la personalità nella gestione del prezioso risultato in inferiorità numerica( secondo giallo comminato a Memushaj che all’atto di esultare ha scalciato un microfono di sky sistemato a bordo campo). Per inciso: stesso arbitro( Abbattista di Molfetta) che a Novara, lo scorso novembre, aveva espulso allo scadere proprio il centrocampista albanese. Prova, dunque, di maturità dell’undici biancazzurro. Fino a qualche settimana fa, queste partite, la formazione di Oddo le avrebbe pareggiate o perse. Ora il meritato riposo. Lunedì 4 gennaio la ripresa degli allenamenti e, contestualmente, la riapertura del mercato( finestra di gennaio). Serie B di nuovo in campo sabato 16 gennaio. Il Pescara ospiterà il Livorno.

Il servizio:

Sii il primo a commentare su "Pescara calcio, 2015 nel segno del Delfino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*