Pescara, Calaiò la prima scelta

L’ingaggio di una punta centrale è la priorità. L’obiettivo è Calaiò.

Umberto, agente dell’attaccante palermitano, domani si recherà a Catania per trattare la risoluzione del contratto con i dirigenti del club etneo. Calaiò ha ancora un anno di contratto a cifre astronomiche: 600 mila euro netti. L’obiettivo è ottenere una ricca buonuscita, almeno 200 mila euro. A quel punto il Pescara proporrà all’attaccante un contratto biennale. L’operazione non appare semplice. I tempi non saranno brevi. C’è già comunque il placet di Massimo Oddo. Il tecnico lo ha ribadito al termine dell’amichevole con la Recanatese

“Calaiò non si discute. Se arriva con la testa giusta sarà il benvenuto”.

La squadra, intanto, scenderà in campo per il terzo test pre-campionato giovedì prossimo alle 17, sempre a Cingoli, contro la Maceratese di Christian Bucchi. Bisognerà nel contempo sfoltire l’organico. Più di trenta i giocatori a disposizione del tecnico biancazzurro. Grillo, per esempio, ha già chiesto e ottenuto di potersi preparare in sede in attesa di una collocazione. Il terzino sinistro sta infatti svolgendo gli allenamenti giornalieri al “Poggio” sotto la direzione di Bruno Nobili. Sul mercato anche Nielsen, Pesoli, Milicevic, Scrugli e, probabilmente, anche il croato Vukusic.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara, Calaiò la prima scelta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*