Pescara Bari: la vigilia di Oddo

Pescara Bari. Camplone ha già parlato. Ora tocca al suo omologo biancazzurro Massimo Oddo. Out Crescenzi, prima convocazione per Verde. La conferenza della vigilia.

“A Bari match di andata giocammo molto bene. Subimmo anche un paio di ripartenze pericolose. Quella di domani sarà jn’altra partita. Se allenassi una squadra come il Bari non farei mai barricate. Lo dico col massimo rispetto nei confronti di qualsiasi allenatore. Stessa cosa vale per noi. Dentro o fuori non fa differenza. È un momento felice, attenzione però alla presunzione. Sempre umili. Il mio compito è quello di smorzare l’euforia, non l’entusiasmo. Mi aspetto una partita bella. Noi dobbiamo fare la corsa su noi stessi, non sugli altri. Il campionato del Crotone è stratosferico. Il Cagliari sta facendo molto bene. Il Bari non è cambiato granché rispetto alla gestione Nicola. Andrea( Camplone) ha avuto finora poco tempo. Importante non perdere, ma proveremo a vincerla. Stanno tutti bene. In questa settimana mi hanno messo tutti in difficoltà. Verde potrebbe giocare dall’inizio. Il grande pubblico ? Mi fa molto piacere. Spero che dia la spinta giusta. È questo che fa la differenza. Il calciatore avverte. Ve lo dico per esperienza. Mi è già accaduto a Napoli quando ho vinto il campionato di B stagione 1999-2000 allenatore Novellino. Noi dobbiamo essere sempre sul pezzo. Se concentrati non temiamo nessuno. Conto molto su questo gruppo. Dobbiamo completarlo in difesa sul piano numerico”. Venduti finora 6200 biglietti + quota abbonati( 3620). A Bari staccati, finora, poco più di 1500 tagliandi.

Sii il primo a commentare su "Pescara Bari: la vigilia di Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*