Memushaj “Gilardino esempio di umiltà”

Memushaj. Primo allenamento di Muntari fortemente voluto da Oddo. Manca solo l’annuncio del club. Il capitano “Ci darà una grande mano. Che umiltà Gilardino ! “.

Questo pomeriggio il primo allenamento del ganese Sulley Muntari classe ’84, ex Udinese, Inter e Milan. Si legherà al Delfino fino a giugno con la possibilità, naturalmente, di prolungare il rapporto col Pescara.

Così il capitano biancazzurro Ledian Memushaj

“Muntari è un calciatore di spessore. La sua carriera lo dimostra. Ci darà una grande mano. Ora a centrocampo siamo davvero competitivi. A Napoli abbiamo disputato un’ottima partita. Per la salvezza, però, bisogna cominciare a vincere. Domenica contro il Sassuolo non dovremo fallire. I nuovi sono rimasti colpiti dalla voglia del gruppo, nonostante la classifica, di crederci. Inutile fare percentuali. Adesso, l’imperativo è battere gli emiliani. Dimostriamo sul campo che siamo da serie A. Sta a noi far ricredere gli scettici. Dobbiamo far parlare il campo. Le risposte vanno date sul rettangolo di gioco. Gilardino è un ragazzo d’oro. Ha un’umiltà che non mi aspettavo. In carriera ha giocato in club di prestigio, ha vinto tantissimo, è stato campione del mondo. Eppure si è calato in questa realtà con grande impegno e dedizione. E’ un vero esempio per i più giovani. Manaj è il mio rimpianto personale, se vogliamo anche una sconfitta. Rej ha sicuramente pagato il trend della squadra. Se il suo inserimento fosse stato graduale, avrebbe potuto dare il suo contributo e, soprattutto, sarebbe stato più sereno. Peccato perchè ha grandi qualità. Mi è dispiaciuto di come si sia lasciato con l’ambiente. I rigori ? Sono stato chiaro col mister. Deve batterli chi se la sente. L’importante è fare gol. Di certo, se dovesse capitare di nuovo non mi tirerei indietro”.

Nel video, scheda mercato Pescara + Memushaj

 

1 Commento su "Memushaj “Gilardino esempio di umiltà”"

  1. SPERO TANTO IN UNA SALVEZZA MA CON TUTTO L’AFFETTO CHE MI LEGA AL PESCARA DA OLTRE 50 ANNI, LA SQUADRA E’ GIA’ IN SERIE B ; VORREI TANTO UNA VITTORIA IN CASA CON IL SASSUOLO, POI CON LA FIORENTINA MA NON CI SARA’ SPERANZA : SUADRA SENZA UNO SCHEMA DI GIOCO APPREZZABILE, DIFFICOLTA’ AD ARRIVARE NELL’AREA AVERSARIA, PORTIERE CHE SEMBRA UNA STATUA MA CHE A VOLTRE SA FARE ANCHE DELLE APPREZZABILI PARATE, CAPITANO IN DEFAULT DA MESI, NUOVI ARRIVI DI PORCELLANA E COSI VIA..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*