Inter Pescara, la vigilia di Oddo

Inter Pescara. Domani sera l’anticipo della terza di ritorno. Ancora out Gilardino. Bahebeck c’è. Dirige Calvarese di Teramo. Conferenza stampa di Oddo.

Tra i convocati anche Gyomber. Manca, invece, Fornasier. Squalificato Caprari.

“Mancano 18 partite- afferma Oddo- Non è ancora finita- dice Oddo- bisogna dare tutto. Non ci sentiamo spacciati. Pensiamo che sia ancora possibile risalire la china. Resterei anche in caso di retrocessione. La B non sarebbe un dramma. Mi dispiacerebbe tantissimo perché sono di Pescara. Ho il dovere di crederci. Quest’anno non c’è stato un crocevia in particolare. Abbiamo fatto diversi errori. La squadra è discreta. Siamo entrati in un tunnel dal quale non siamo usciti. Certamente ho fatto un errore di valutazione ma, secondo me, l’organico vale di più dei 9 punti sin qui conquistati. Mi concentro sui giocatori che credono ancora nella salvezza. Evidentemente Cristante non ci credeva più, ma non mi sento di biasimarlo. Io ho bisogno di gente positiva come Muntari che incoraggia il gruppo. Se avessimo l’appoggio della gente sarebbe per noi positivo. Muntari è pronto ma non è ancora arrivato il transfer. Bizzarri? Se dovessi dare un turno di riposo a tutti quelli che hanno sbagliato non avrei più nessuno da schierare. Capita di sbagliare. Albano ne è consapevole. Ma nessun processo. Zampano sta bene. Cubas è giovane e interessante. Assomiglia a Torreira, forse è più aggressivo. Potrà tornare utile”.

Nel video, la presentazione del match Inter- Pescara con i brani più significativi della conferenza stampa di Massimo Oddo

Sii il primo a commentare su "Inter Pescara, la vigilia di Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*