Crotone Pescara, le voci del 91′

Crotone Pescara. Ko pesantissimo. Fallito un altro rigore. Campagnaro pareggia, ma subito dopo Ferrari commette fallo su Pettinari e infila Bizzarri.

Recriminazioni fondate, ma grave sconfitta. Molto autolesionismo (il rigore fallito da Memushaj). In classifica il Crotone scavalca, così, il Pescara. Le voci dei protagonisti

Stefano Pettinari (uno degli ex)

“Episodio molto dubbio. Credo di aver subito fallo. L’arbitro non ha visto. Ferrari ha realizzato il gol vittoria. Ko pesante, non c’è dubbio. Da oggi in poi, saranno per noi tutte finali. Dobbiamo tirarci fuori da questa brutta situazione. I tifosi sono molto delusi, ma lo siamo anche noi”.

Sebastiani

“Come al solito abbiamo fatto tutto noi. Faccio i complimenti al Crotone perché ha dimostrato l’atteggiamento giusto per centrare la salvezza. Siamo stati dei polli. Dobbiamo essere più cattivi, più determinati. Serve furore agonistico. Meno leziosi, più sporchi. Sono deluso perché i ragazzi valgono molto di più di quanto non dica la classifica. Ripeto, lo spirito per salvarsi è quello del Crotone. Il mercato ? In questo momento ha poco senso parlarne. Non  dobbiamo assolutamente staccarci dalle dirette concorrenti. Adesso ci vogliono i fatti e quindi le vittorie”.

Oddo

“Ci hanno costretto a giocare male. Sapevamo di incontrare queste insidie. Sono preoccupato ma dobbiamo reagire. Abbiamo giocato molto male tecnicamente anche se poi abbiamo avuto la forza di reagire pareggiando. Se la società crede che le responsabilità siano mie, è giusto che cambi. In realtà i limiti sono evidenti. A tutto penso tranne che al mercato. Se non cominciamo a vincere, si fa dura. Il mercato non avrebbe senso”.

Nicola

“Ho visto una grande umiltà da parte della mia squadra. Un successo di inestimabile valore. Non abbiamo fatto giocare il Pescara. I nostri avversari hanno avuto un possesso palla a conti fatti sterile. È quello che volevamo. Ci siamo riusciti. Sono soddisfatto. Bisogna continuare così”.

Sii il primo a commentare su "Crotone Pescara, le voci del 91′"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*