Crotone Pescara: la voce dei protagonisti

Crotone Pescara. Quarto ko consecutivo. Solite nefandezze difensive. È buio pesto. Altri 4 gol subiti. Sono 20 nelle ultime 8 partite. La voce dei protagonisti.

Oddo

“Sono errori di atteggiamento generale. Manca la cattiveria. Nel dna non abbiamo queste qualità. Bisogna lavorare sui difetti. In occasione del terzo e quarto gol ci sono stati errori individuali. È più una questione mentale, di cattiveria. Loro avevano il sangue agli occhi. Noi no. Sono stufo di giocare bene. Anche con Campagnaro avremmo preso il quarto gol. A noi manca soprattutto l’attenzione oltre, ribadisco, alla cattiveria. Il ritiro? Non lo so. Ci rifletteremo. A questo punto servono uomini, c’è bisogno di gente che abbia voglia di uscire da questa situazione. Anche io sarei arrabbiato. I tifosi sono gli unici a non avere torto. Chiediamo umilmente scusa”.

Mandragora

“Dobbiamo cercare di dare tutti di più. Giocare bene non è più sufficiente. Ci vuole più cuore, più testa. Cercheremo di fare più punti possibili”.

Giuseppe Zampano

“Sono doppiamente soddisfatto. Ho segnato. Abbiamo vinto. Ho detto a mio fratello di non mollare. Siamo ad un passo dalla serie A. Un miracolo”.

Lapadula

“Dobbiamo lavorare sulle palle inattive. C’è da migliorare l’atteggiamento generale. Le colpe sono di tutti. Non solo della difesa. Serve cattiveria. Io credo nel mister e nei compagni. I conti facciamoli alla fine. Resto molto fiducioso. A Terni non potremo sbagliare. Ringraziamo i tifosi ai quali chiedo di starci ancora più vicini”.

 

 

 

 

 

 

Clicca qui per la web cronaca della partita

Qui per il commento

Sii il primo a commentare su "Crotone Pescara: la voce dei protagonisti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*