Caso Manaj. Fuori per motivi disciplinari

Caso Manaj. L’attaccante albanese non è stato convocato per motivi disciplinari. Oddo” Chi non ha un comportamento professionale può stare a casa”.

“Abbiamo assunto una linea ben precisa. Da oggi chi non rema dalla stessa parte e chi non dà tutto negli allenamenti e nelle partite, chi, in sintesi, non ha un comportamento professionale- ha affermato Oddo in conferenza stampa- resta a casa. Faccio affidamento su tutti quelli che danno tutto durante la settimana e hanno un comportamento professionale. Questa mattina è accaduta una cosa spiacevole che non deve capitare. Non voglio entrare nei particolari. Solo chi sposa la causa, può rimanere in questo spogliatoio. Comportamenti diversi non li accetto io, ma neanche il gruppo stesso. Oggi è così. Magari Manaj si rimette in pista. Non mi lego nulla al dito. Chi si comporta bene va avanti. Chi si comporta male resta indietro”.

Indisponibili: Campagnaro, Coda, Fornasier, Gyomber, Aquilani, Bruno ( noie muscolari) e, appunto, Manaj per motivi disciplinari. C’è, invece, Verre che, tuttavia, non partirà dall’inizio. Aggregati i giovani “primavera”: Maloku, Mele, D’Angelo e Forte.

La probabile formazione ( 3-5-2 o 3-4-2-1) Bizzarri tra i pali; Vitturini, Zuparic e Biraghi trio di centrali di difesa; Zampano e Crescenzi sulle fasce; Memushaj, Brugman, uno tra Cristante e Benali nel cuore del reparto nevralgico; davanti, il tandem Caprari- Bahebeck.

Roma: assenti Mario Rui, Florenzi, El Shaarawy e Manolas. Ha recuperato Francesco Totti.

Nel video, la presentazione della sfida Roma- Pescara con i brani più significativi delle conferenze stampa di Oddo e Spalletti

Sii il primo a commentare su "Caso Manaj. Fuori per motivi disciplinari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*