Calciomercato Pescara, il punto

Calciomercato Pescara. Per il grande attaccante ci vorrà tempo. Difesa: si punta su Gyomber. Fiorillo prolunga fino al 2020. Triennale per Di Massimo.

In attacco, per il grande colpo bisognerà, probabilmente, attendere agosto quando i prezzi saranno destinati inevitabilmente a scendere. Si procede, dunque, senza fretta. Insomma per Matri o Pinilla, ovvero i nomi di spessore di cui si parla da giorni, ci vorrà tempo.

Per la difesa l’obiettivo caldo è lo slovacco Gyomber che la Roma ha riscattato dal Catania. Potrebbe arrivare in prestito. Sempre viva la pista Stendardo dell’Atalanta che non è l’ alternativa al centrale giallorosso. Tra i papabili anche il brasiliano Rodrigo Ely, classe ’93, ex Avellino, di proprietà del Milan.

Intanto Ceravolo bloccato dal Delfino prima delle finali play off, è ad un passo dal Benevento. Il club campano neopromosso in B ha offerto un ricco quadriennale al ventinovenne attaccante ex Ternana a 300 mila euro netti a stagione + bonus. Impossibile da rifiutare, per la felicità del neo allenatore dei sanniti Marco Baroni.

Nella giornata di ieri Fiorillo ha prolungato di due anni il suo rapporto col Delfino. Nuova scadenza: 30 giugno 2020.

Ufficializzato Alessio Di Massimo, ventenne attaccante di Torano, ex primavera Juventus e Avezzano. Contratto triennale. Andrà in ritiro. Proverà a convincere Oddo. Più verosimilmente verrà girato in prestito in B o in Lega Pro.

Indiscrezione che non ha trovato conferma: Donnarumma al Pescara per Cocco alla Salernitana + soldi. Ma in granata c’è già Massimo Coda che la scorsa stagione è andato ampiamente in doppia cifra nel team campano.

Il diciottenne portiere albanese Kastrati in prestito al Pro Piacenza club neopromosso in Lega Pro, mentre Andrea Mancini, classe ’96, rientrato dal prestito a L’Aquila, andrà con la stessa formula al Santarcangelo.

 

 

Sii il primo a commentare su "Calciomercato Pescara, il punto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*