Cagliari Pescara: la vigilia di Oddo

Cagliari Pescara. Match clou della sesta di ritorno. Prima contro terza. Al “Sant’Elia” rossoblu senza rivali: 12 successi e un pareggio. Così Massimo Oddo.

Campagnaro indisponibile. Fiorillo convocato ma è in dubbio. Assenti, oltre all’argentino, Verde, Fornasier, Coda e Crescenzi.

“Sarà sicuramente una bella partita, sentita tra due grandi squadre. È molto più importante per il Cagliari. Se dovesse vincerla chiuderebbe o quasi il discorso promozione.  Noi abbiamo una precisa identità. Ci saranno degli accorgimenti soprattutto in fase di non possesso. Ma la mentalità resta la stessa. Rispetto all’andata, siamo cambiati soprattutto noi. Il Cagliari è sempre la stessa squadra forte, solida. Noi siamo migliorati, anzi ci siamo consacrati. Dispiace non avere tutti gli effettivi. Sono un positivo. Nelle difficoltà bisogna trovare delle opportunità. Il vincente aggira gli ostacoli. Il perdente si ferma. Campagnaro è indisponibile. Al centro della difesa giocherà uno tra Mandragora e Luca Orlando giovane della “primavera” classe ’97. Fiorillo è reduce da due giorni pesanti di influenza. Devo ancora decidere. Potrebbe giocare Aresti”.

Presente alla conferenza stampa il  giornalista peruviano della Rai television peruviana Latina Jose Vilchez Guardia

 

Sii il primo a commentare su "Cagliari Pescara: la vigilia di Oddo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*