Brugman “Ad Avellino, il gol più bello. Ora…

Brugman “Quando ho segnato non ci credevo anche se nella testa lo immaginavo. Il gol più bello della mia carriera”. Contro l’Empoli dentro Fiamozzi e Machin.

Brugman

“Determinante il controllo. La palla è rimasta lì, poi sono stato veloce di pensiero. Non abbiamo fatto ancora nulla, ma c’è lo spirito giusto. Ora siamo più compatti come gruppo. Quando siamo chiamati a fare la partita denunciamo delle difficoltà. L’Empoli gioca ma nel contempo lascia giocare concedendo qualche spazio che in contropiede dovremo essere bravi a sfruttare. Ho tanti bei ricordi dell’ambiente. Nessun rancore. Ad Empoli sono arrivato bambino. Devo tanto al club toscano. Non è scontato che lasci Pescara. Ci sono progetti ambiziosi. Sarebbe bello restare. Non è detta l’ultima per i play off. Nel calcio mai dire mai”.

Contro i toscani, è probabile che Fiamozzi venga utilizzato da centrale di difesa nel trio completato da Coda e Perrotta. Scontato, invece, l’impiego di Machin a centrocampo in luogo del “nazionale” Valzania. Davanti, conferma del tandem Mancuso – Pettinari.

Sii il primo a commentare su "Brugman “Ad Avellino, il gol più bello. Ora…"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*