Atalanta Pescara, le voci del 91′

Atalanta Pescara. Il calvario continua. Decimo ko nelle ultime 11 partite. Finisce 3-0. Debutta Coulibaly. Striscione contro il Presidente “Sebastiani vattene”.

Le voci dei protagonisti

Gomez migliore in campo, autore di due gol. In totale sono 11 in campionato per il ventinovenne attaccante argentino ex Catania

“Record di punti in serie A- afferma Papu Gomez- per questo club. Giornata storica da ricordare. Ci siamo riscattati. Vogliamo l’Europa. Siamo lì. Ci proveremo con tutte le nostre forze”.

Zdenek Zeman

“Non c’è stata reazione al gol subito tra l’altro regalato perché avevamo palla noi. Crescenzi esterno alto perché in settimana si è proposto bene in settimana. L’ho visto molto attivo in zona gol. Oggi purtroppo le cose non sono andate bene. Dobbiamo rialzarci”.

Gasperini grande ex, allenatore Atalanta

“Ci siamo riscattati dopo la pesantissima sconfitta con l’Inter. Un episodio che può capitare contro una grande squadra. Lo abbiamo cancellato e siamo ripartiti. Pomeriggio importante per la nostra società. Record di punti in A. Qualcosa di straordinario. Abbiamo fatto sempre la partita. Prestazione convincente contro un Pescara comprensibilmente  in difficoltà”.

Alberto Cerri

“Male. Soffriamo sempre la maggiore fisicità degli avversari ma dobbiamo fare meglio. Non c’è stata praticamente partita. Abbiamo l’obbligo morale di dare da qui alla fine il 110%”.

Mamadou Coulibaly, diciotto anni appena compiuti, oggi al debutto in A

“Emozionato per l’esordio. Momento speciale. Il mister crede in me. Dopo la sosta il Milan. Sono stato sempre tifoso di questa squadra. Spero un giorno di giocare nel Milan”.

L’ex Cristante

“Ho pensato solo all’Atalanta. Nessun problema con i miei ex compagni di squadra. Con loro ho avuto un ottimo rapporto. Purtroppo una stagione disgraziata. Non è facile spiegare i motivi di un trend così negativo”.

 

 

Sii il primo a commentare su "Atalanta Pescara, le voci del 91′"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*