Pescara, obiettivo mezz’ala. Memushaj non si muove

Memushaj non si muove. Si raffredda la pista Crecco. Il Pescara valuta altre opzioni. Sempre vivo l’interesse per Calaio’

Il centrocampista albanese che qualcuno ha accostato all’Empoli resterà in biancazzurro. A confermarlo il Presidente del Pescara Daniele Sebastiani

“Memushaj è il nostro capitano. Nessuna società ha avanzato richieste per il giocatore che riteniamo un punto fermo, fondamentale per il nostro progetto. Si parla dell’ Empoli, ma il mio amico Fabrizio Corsi non mi ha mai chiamato. Semmai al club toscano interessava Bjarnason. Ribadisco: Memushaj resta a Pescara”.

Si raffredda, intanto, la pista Crecco. Potrebbe sfumare l’ingaggio del ventenne centrocampista della Lazio che lo scorso anno ha giocato nella Ternana. Per ragioni tecniche visto che Mandragora gioiellino prelevato in prestito dal Genoa è un mancino come Luca Crecco, ma anche per la difficoltà di trovare l’intesa con Lotito che lo darebbe solo in prestito secco, ipotesi non gradita a Sebastiani. Si vagliano, dunque, altre opzioni. Arriverà di certo una mezz’ala destra. In uscita, Nielsen, Milicevic, oltre ai difensori Pesoli e Grillo. Resterà, invece, il mediano Alessandro Bruno. Per l’attacco, sempre vivo l’interesse per Emanuele Calaio’ legato da un altro anno di contratto al Catania. A Cingoli(Mc) nella giornata di domani si aggregheranno Zampano, Valoti e Cappelluzzo approdati in biancazzurro dopo la maxi operazione ratificata col Verona. Abbonamenti: superata quota 1500

Sii il primo a commentare su "Pescara, obiettivo mezz’ala. Memushaj non si muove"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*