Sanitopoli, al via l’atto secondo

Sanitopoli-atto-secondo

Sanitopoli, al via l’atto secondo. Ecco le date: comincerà il 25 settembre in Corte d’Appello a L’Aquila il processo di secondo grado sulle presunte tangenti nel mondo della sanità abruzzese. Le altre udienze sono già state calendarizzate per il 30 settembre, il 9 e il 10 ottobre e poi ogni settimana, di venerdì e di sabato, fino alla sentenza.

La sentenza di primo grado venne emessa il 22 luglio di 2 anni fa dal Tribunale collegiale di Pescara. Tra le persone coinvolte l’ex governatore Ottaviano Del Turco, condannato a 9 anni e sei mesi di reclusione per associazione per delinquere, falso e corruzione. Oltre a Del Turco sono coinvolti nel procedimento Lamberto Quarta, ex segretario generale dell’ufficio di presidenza della Regione, e l’ex capogruppo regionale del Pd Camillo Cesarone, condannati in primo grado rispettivamente a 6 anni e 6 mesi e a 9 anni. L’appello, inoltre, riguarda anche l’ex titolare della clinica Villa Pini di Chieti, Vincenzo Angelini, condannato a 3 anni e sei mesi; l’ex manager della Asl di Chieti, Luigi Conga (9 anni); l’ex parlamentare di Forza Italia Sabatino Aracu (4 anni); l’ex assessore regionale Antonio Boschetti (4 anni); l’ex assessore regionale alla sanità, Bernardo Mazzocca (2 anni). La Corte d’Appello si occuperà anche di Gianluca Zelli, ex amministratore delegato Humangest, e di Angelo Bucciarelli, entrambi assolti in primo grado; Francesco Di Stanislao, ex direttore dell’agenzia sanitaria regionale, e Pierluigi Cosenza, ex presidente della commissione ispettiva permanente della Regione Abruzzo. A fare ricorsoè stata sia la pubblica accusa, rappresentata dai pm Giuseppe Bellelli e Giampiero Di Florio, sia i difensori degli imputati.

Sii il primo a commentare su "Sanitopoli, al via l’atto secondo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*