Giochi del mediterraneo sulla spiaggia: ponte chiuso e cerimonia per vip

Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia, monta la polemica per i biglietti “spariti”. Mentre il Comune di Pescara dirama comunicati relativi alla cerimonia di apertura, con le note sulla viabilità e la chiusura del Ponte del mare, il consigliere di opposizione Armando Foschi segnala la “sparizione” sospetta dei mille biglietti gratuiti a disposizione.

Secondo Armando Foschi e l’associazione “Pescara mi piace” la città di Pescara resterebbe formalmente esclusa dalla cerimonia inaugurale dei Giochi del Mediterraneo sulla spiaggia a causa della quantità troppo limitata di biglietti gratuiti.Foschi avanza anche qualche sospetto sul velocissimo “tutto esaurito” dei biglietti gratuiti, in distribuzione per poche ore presso la sede del Circolo Aternino.

“Dieci giorni di disagi – dice Foschi – tra strade chiuse al traffico, spiagge inaccessibili, divieti e ostacoli, e di nuovo la città di Pescara resta formalmente esclusa dalla festa della Cerimonia per l’apertura dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia. Appena mille i presunti biglietti gratuiti messi a disposizione dal Comune e dal Comitato per poter accedere alle tribune di seconda classe allestite all’ex Cofa, mille biglietti messi in lizza appena lunedì mattina e spariti in meno di ventiquattro ore dagli uffici del Circolo Aternino. E questo senza che nessuno si sia accorto di file, ingorghi o mega-afflussi di persone. Un giallo che merita chiarezza e trasparenza: a chi sono stati assegnati quei biglietti? Quanti biglietti sono stati dati a ciascun utente? E soprattutto chi sono i 700 vip che avranno libero accesso nella platea di prima classe, lasciando fuori dai cancelli dell’ex mercato ortofrutticolo vestito a festa la gente comune, che sicuramente avrebbe gradito assistere allo spettacolo?”.

Foschi prosegue parlando di una sinistra autoreferenziale che “se la canta e se la suona”, ossia che organizza l’evento (con i soldi pubblici) e poi se lo vede lasciando fuori il popolo.

“Appena lunedì mattina abbiamo saputo, da qualche trafiletto apparso sui giornali, che al Circolo Aternino si potevano ritirare i biglietti gratuiti per accedere all’ex Cofa in occasione della Cerimonia d’apertura di venerdì prossimo, 28 agosto. Appena mille i posti per i più fortunati, una cifra ridicola a fronte di una città che conta 127mila abitanti, senza considerare la sua provincia. Purtroppo, a imporre tali ristrettezze è stata la location scelta, l’ex Cofa, uno spazio piccolo, assolutamente inadeguato a ospitare un evento di tale portata e rilevanza che, era prevedibile, avrebbe richiamato il pubblico delle grandi occasioni. Molto più adeguati sarebbero stati lo Stadio ‘Cornacchia-Adriatico’, che ha ospitato infatti la Cerimonia d’apertura dei Giochi del 2009, o meglio ancora la spiaggia antistante piazza Primo Maggio, sufficientemente ampia da accogliere un gran numero di persone. Non solo: se all’interno dell’area c’è posto per sole mille persone ‘comuni’, è anche perché i posti di prima fila, circa 700, sono stati riservati ai soliti vip abruzzesi, e venerdì avremo anche modo di conoscerne i nomi. Comunque: secondo le regole del Comitato, ogni cittadino avrebbe potuto ritirare sino a un massimo di due biglietti gratuiti, presentando il proprio documento d’identità. Stamane, con altri cittadini, mi sono recato negli uffici del Circolo Aternino e ad accoglierci abbiamo trovato un cartello scritto a mano e appiccicato sulla porta: ‘Biglietti terminati’! Dal colloquio con l’addetta alla distribuzione abbiamo appreso che tra lunedì e martedì mattina, dalle 10 alle 11, quindi in due ore, sono stati esauriti tutti i mille biglietti disponibili, il che presuppone che almeno 500 persone si siano recate al Circolo Aternino in due ore. Una presenza che sicuramente non sarebbe passata inosservata ai residenti e agli operatori commerciali della zona che invece hanno accolto con la mia stessa identica sorpresa la notizia. A questo punto – ha detto Foschi – è chiaro che occorre ripristinare le regole della trasparenza perché non è concepibile che la città, quella che subisce gli inevitabili disagi determinati da tali manifestazioni sportive e di spettacolo, debba poi restarne esclusa, accollandosi gli oneri, ma non gli onori. Al sindaco di Pescara Alessandrini, che è anche il Presidente del Comitato Organizzatore dei Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia di Pescara, chiedo di rendere pubblica la lista dei mille ‘fortunati’ che in due ore si sono accaparrati tutti i biglietti gratuiti, ma vogliamo conoscere anche l’elenco dei 700 vip che siederanno in prima fila, perché ci pare alquanto strano pensare che in Abruzzo ci siano addirittura 700 vip, dunque, escluse le figure istituzionali, vogliamo conoscerne i nomi, per evitare i soliti ‘imbucati’ o ‘amici di’, ed essendo certi di non scovare quei nomi nelle liste, siamo altrettanto sicuri che il sindaco Alessandrini non avrà alcun imbarazzo a produrre quel documento. Così come sarebbe opportuno, sempre per ragioni di trasparenza, rendere noti i costi della cena di gala che si svolgerà domani sera presso l’Aurum, anche in questo caso una serata blindata per poche centinaia di intimi, di cui chiediamo di conoscere l’identità per essere certi che si tratti di ‘presenze obbligate’. Sui costi di tale serata di gala, che comunque ricadono sulla comunità pescarese, chiediamo anche alla Commissione comunale di Vigilanza di aprire un approfondimento”.

 

 Vedremo se e in che modo il sindaco Alessandrini deciderà di risponderà alle stimolanti argomentazioni di Armando Foschi; se lo farà, è probabile che citi i precedenti, a parti invertite, ossia i tanti eventi e le cene vip che hanno costellato la preparazione dei Giochi del Mediterraneo del 2009. Intanto la città è alle prese con la riorganizzazione della viabilità. Oltre alle limitazioni al traffico veicolare per tutto il periodo dei Giochi, oggi è stato comunicato che il Ponte del Mare sarà precluso a ciclisti e pedoni venerdì 28 agosto, dalle 19.00 e fino al termine della sfilata degli atleti impegnati nella cerimonia di apertura dei primi Giochi del Mediterraneo sulla Spiaggia.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Giochi del mediterraneo sulla spiaggia: ponte chiuso e cerimonia per vip"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*