Delitto Colabrese, l’assassino ha le ore contate

Continuano le indagini sul delitto Colabrese, l’assassino avrebbe le ore contate secondo i legali di famiglia. Il giovane di Sulmona lo scorso ottobre venne trovato senza vita in un bosco ligure.

Giuseppe Colabrese venne trovato morto lo scorso ottobre in un bosco di Cerri di Arcola, vicino La Spezia. Nella vicenda potrebbe essere coinvolto anche un suo amico, Francesco Del Monaco, indagato per omicidio.

“Nel procedimento per l’omicidio di Giuseppe – affermano gli avvocati Nicodemo Gentile e Federica Benguardato – abbiamo appreso che, nel corso degli accertamenti biologici in esecuzione presso il RIS di Parma sui reperti, e precisamente su una delle scarpe Nike della vittima, è stata isolata una traccia biologica, presumibilmente sangue, appartenente ad un profilo maschile che non corrisponde a quello della vittima e che potrebbe finalmente dare un nome all’assassino. Tra l’altro tali scarpe, così come constatato dalla nostra genetista Marina Baldi, risultano inspiegabilmente troppo pulite rispetto anche alle condizioni dei vestiti e del corpo stesso, aspetto che merita di essere chiarito”.

Gli avvocati ribadiscono che Giuseppe era un ragazzo sanissimo ed estraneo ad ambienti “difficili”, non faceva uso di droghe e non avrebbe avuto alcun motivo di andare nel bosco in cui è stato trovato senza vita.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Delitto Colabrese, l’assassino ha le ore contate"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*